Parquet, il grande classico che si rinnova senza tempo

È uno dei grandi classici dell’arredamento, una scelta senza tempo che sa rinnovarsi e rispondere alle nuove esigenze e sensibilità dei consumatori: e quindi, se una volta il parquet era considerato un materiale poco ecologico, di difficile installazione e ancora più critica manutenzione, oggi i nuovi modelli sovvertono queste affermazioni.

Le nuove vie del parquet

Grazie alla ricerca e allo sviluppo in questo campo, infatti, le aziende produttrici sono riuscite a realizzare delle tipologie moderne di parquet, utilizzando legni provenienti da foreste sostenibili e implementando sistemi di posa rapidi e veloci. Lo vediamo anche sul sito online di Iperceramica, tra i leader in questo settore, nelle sezioni dedicate alla vendita parquet, in cui sono descritte tutte le caratteristiche che rendono questo materiale “prezioso” come elemento di arredo.

Abbiamo scelto non casualmente l’aggettivo prezioso: uno dei limiti storici del parquet è infatti il suo costo, più alto rispetto a quello di soluzioni alternative. Il mercato ha risposto anche alle esigenze di budget con la diffusione dei pavimenti in parquet multistrato prefinito, che si caratterizzano per essere realizzati attraverso la sovrapposizione di più strati: quello superiore in legno pregiato (essenza) con uno spessore minimo di 2,5 mm, e quelli sottostanti, denominati supporto e contro-bilanciamento, in legno meno pregiato.

Non solo massello: ecco il parquet multistrato prefinito

Per molto tempo, questa tipologia è stata considerata di livello inferiore al massello, ma ora c’è maggiore consapevolezza sul processo produttivo e sugli effetti positivi: ad esempio, il fatto che un parquet prefinito possa ricevere in fase di produzione fino a 6/7 mani di verniciatura conferisce a questo prodotto caratteristiche di resistenza all’usura nettamente superiori rispetto alle versioni classiche, e permettono anche di non dover levigare e lucidare periodicamente il pavimento; inoltre, questo prodotto è realizzato interamente in fabbrica, e ciò rende possibili lavorazioni difficili e garantire effetti estetici difficilmente ottenibili da una finitura tradizionale in opera.

Ora, quindi, è molto più facile comprendere i vantaggi del parquet prefinito: la resistenza all’usura, la stabilità dimensionale, la semplicità di posa, la ridottissima manutenzione richiesta e non ultimo proprio il costo contenuto. Tutto ciò ne ha decretato il successo come soluzione perfetta, sia che si tratti di prima posa che di ristrutturazione.

Negli ultimi anni, poi, ha riscosso un certo successo anche il parquet in massello prefinito, una sorta di via di mezzo fra il prodotto tradizionale e i prodotti moderni: in questo caso, il parquet è in legno massello, ma viene però lavorato, rifinito e verniciato in fabbrica. Buona parte dei vantaggi del prodotto industriale restano, senza però perdere il fascino del legno massello tradizionale.

Tante tipologie ed essenze disponibili

A proposito di fascino e di estetica, i parquet multistrato sono disponibili in diverse essenze di legno, così da adattarsi a ogni tipo di esigenza e desiderio: le più comuni varianti sono:

  • Parquet in rovere. Il legno rovere è una delle essenze più resistenti e versatili, perché si presta a ogni tipo di trattamento e colorazione; ha un elevato grado di durezza che previene le scalfiture e i danni legati all’umidità.
  • Parquet in frassino. Il frassino è noto per la sua resistenza e malleabilità: la verniciatura fa di questo legno un prodotto elegante e luminoso.
  • Parquet doussiè. Gli amanti dell’esotico potranno scegliere il parquet in doussiè, un legno africano estremamente resistente, stabile e compatto.

Sono invece quattro le varianti di prodotto disponibili presso Iperceramica, ovvero doga 1 strip, doga 2 strip, doga 3 strip, spina ungherese e cassettoni, che permettono di personalizzare gli spazi in tutta libertà. Nello specifico:

  • Parquet 1 strip o plancia intera è adatto a chi preferisce i grandi formati, essendo ogni doga composta da un’unica lamella in legno nobile.
  • Parquet 3 strip ha un effetto più classico, con file di lamelle incollate su un unico supporto centrale.
  • Parquet a spina ungherese è di grande tendenza e carattere, perfetto per dare profondità a stanze piccole o poco luminose.
  • Parquet a cassettoni, la scelta ideale per valorizzare la continuità delle superfici e far sembrare gli ambienti più spaziosi, nonché raffinatissimi.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!