Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Inefficienza del Tribunale di Vallo della Lucania? Problemi da attribuire alla carenza d’organico

Inefficienza del Tribunale di Vallo della Lucania? Problemi da attribuire alla carenza d’organico

Carenze d’organico e troppi procedimenti. Necessario ampliare la circoscrizione del Tribunale e potenziare il personale

Carenze d’organico e troppi procedimenti. Necessario ampliare la circoscrizione del Tribunale e potenziare il personale

L’inefficienza del Tribunale di Vallo della Lucania ed in particolare i tempi lunghi dei processi, evidenziati dal Ministero della Giustizia, dipendono principalmente dalla carenze d’organico del palazzo di giustizia. Questo in sintesi il pensiero del direttivo della Camera Penale del tribunale vallese, espresso in una nota firmata dagli avvocati Natale, Cannavacciuolo, D’Aiuto, Colicigno, Beati, Pirrone e Segreto. Questi ultimi, nel ribadire quanto già evidenziato dal Presidente Gaetano De Luca, precisano che il problema “è noto a tutti gli operatori, soprattutto a chi dovrebbe porvi rimedio in quel di Roma. Tanto è vero che ruoli formalmente coperti in pianta organica sono, di fatto, o scoperti o privi di un magistrato ordinario. A ciò si aggiunga che nei prossimi mesi altri due magistrati togati del ruolo penale, in particolar modo il gip che ricopre un ruolo importante in una fase delicata del procedimento penale quale è quella delle indagini preliminari, lasceranno l’ufficio per altre destinazioni e la copertura dei loro posti al momento è molto lontana”.

“Di certo non si può pensare di affidare la gestione della giurisdizione esclusivamente ai giudici onorari – prosegue la nota degli avvocati – che già con abnegazione ed efficacia svolgono la loro attività nel tribunale di Vallo”. “E’ evidente – aggiungono – che la fredda logica dei numeri e delle statiche non da alcuna speranza. Ma la fredda logica dei numeri tiene conto del fatto che in questo tribunale gli avvicendamenti tra magistrati sono una caratteristica costante? Se ogni giudice si ritrova con ruoli che rappresentano il doppio della media nazionale, appare evidente che senza un potenziamento dell’organico non c’è nessuna via di uscita”.

Considerate queste complessità, anche la valutazione sulla produttività fatta con i criteri oggi utilizzati, appare falsata, secondo i legali. Per superare i problemi evidenziati dal Ministero, c’è solo una soluzione: “Ampliare la circoscrizione del tribunale di Vallo della Lucania, così da consentire un potenziamento sia a livello di giudici che a livello di personale di cancelleria”.

Correlati

Top