In Primo PianoSport

Serie D, domenica si parte: il punto sulle cilentane

La Gelbison ospita l’ Anzio di D’Agostino, trasferta a Rionero in Vulture per l’Agropoli

Sta per esaurirsi il countdown in vista del campionato di Serie D 2016-2017. Quest’anno le due squadre cilentane sono state inserite nel girone H, insieme a squadre lucane, pugliesi e laziali. Partiamo dalla Gelbison: la squadra di Pepe si presenta ai nastri di partenza decisamente rinnovata nell’organico e nelle ambizioni. Le due gare di coppa Italia contro la Vultur Rionero e il Picerno, vinte grazie alla solidità di squadra e ad una difesa impenetrabile, data l’inviolabilità della porta di D’Agostino. Anche i nuovi acquisti hanno dimostrato subito di essere in palla, compreso Yeboah autore di una bella sgroppata in terra lucana nell’ultima gara.  I rossoblu ospiteranno domenica 4 settembre nella prima gara di campionato, l’Anzio allo stadio Morra. I biancoblu sono allenati dall’ ex trequartista di Roma ed Udinese, Gaetano D’Agostino ed hanno dimostrato in queste partite che hanno preceduto l’avvio di campionato buone individualità quali Delvecchio e Longobardi, andato a segno con un preciso colpo di testa nella sfortunata gara di coppa Italia contro il Trastevere, persa per 2-1 al Bruschini. Non un avvio semplice sulla carta per i rossoblu, chiamati a confermarsi dopo le ottime impressioni del precampionato.

L’Agropoli di Santosuosso debutterà a Rionero in Vulture contro i bianconeri. E’ di oggi la notizia che la gara sarà disputata regolarmente al Corona dopo l’ok della prefettura di Potenza. Cambia poco per i delfini, che in questi ultimi giorni si sono finalmente fiondati sul mercato, specie dopo la brutta sconfitta patita in casa (0-5 con una squadra pressochè baby contro la Nocerina in Coppa Italia). Una sconfitta che ha fatto drizzare le orecchie anche a più di qualche tifoso che ha contestato l’operato societario, in particolar modo del direttore tecnico Francesco Magna. Una situazione sul viale del recupero tuttavia, dati i recenti acquisti di Chiarello che torna a disposizione di Santosuosso, di Delli Santi dalla Salernitana, del giovane portiere Montella, proveniente dalla Juve Stabia e di cui si dice un gran bene, ma soprattutto di Cristian Tiboni. L’ex attaccante dell’Atalanta che ha anche debuttato in Serie A con la maglia dell’Udinese è a caccia di stimoli importanti e li può ritrovare nel mare cilentano. Santosuosso punta molto su di lui, poichè lo considera giocatore esperto in grado di aiutare i tanti giovani in rosa. I suoi gol nel corso della stagione serviranno per far disputare ai delfini quanto meno un campionato tranquillo, da queste parti tutti si augurano una stagione senza i patemi del 2015-2016. L‘Agropoli può riuscirci, e la trasferta in terra lucana può essere un buon viatico in questo senso. I bianconeri padroni di casa non sembrano, a dispetto delle buone proprietà di palleggio un ostacolo insormontabile, al contrario i lucani sono considerati dagli addetti ai lavori come squadra che dovrà lottare per non retrocedere. Per questo l’Agropoli almeno in questa gara, parte con i favori del pronostico.

Tags

Ti potrebbero interessare