Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Istituto Merini
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Presentata la XII edizione di UNISAOrienta

Presentata la XII edizione di UNISAOrienta

UNISAOrienta prenderà il via il 17 febbraio per concludersi l’1 marzo.

UNISAOrienta prenderà il via il 17 febbraio per concludersi l’1 marzo.

Presentata stamani presso la Sala Giunta del Comune di Salerno la XII edizione di UnisaOrienta, la manifestazione dedicata agli studenti e ai docenti degli Istituti superiori, promossa ogni anno dal CAOT – Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato dell’Università di Salerno, in collaborazione con i 16 Dipartimenti dell’Ateneo.

UnisaOrienta 2016 si svolgerà nei giorni 17,18,19,22,23,24,25,26,29 febbraio e 1° marzo, presso il Campus universitario di Fisciano.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione dell’evento è stato il rettore dell’Università di Salerno Aurelio Tommasetti, che nel suo intervento ha messo in evidenza un dato: “Mentre nelle altre università si registra un calo complessivo delle iscrizioni pari al 7%, per l’Università di Salerno emerge il dato significativo del +1% di immatricolazioni. Potrà sembrare poco ma questo è un dato rilevante che pone il nostro Ateneo in controtendenza nazionale. UnisaOrienta vedrà convergere dalla Campania e dalle regioni limitrofe oltre 12.000 studenti, che troveranno un campus pronto ad accoglierli, rinnovato negli spazi e nelle strutture”.

“Principale obiettivo di UnisaOrienta è quello di avvicinare le future matricole alla realtà universitaria e di offrire loro strumenti utili a favorire una scelta consapevole sul futuro percorso di studio – ha sottolineato la prof. Rosalba Normando, delegata del Rettore all’Orientamento.

La conferenza stampa è stata ospitata a Palazzo di Città ed ha visto la presenza del Sindaco f.f. di Salerno Vincenzo Napoli: “L’Università è il fiore all’occhiello di Salerno. Il Campus è un gioiello che si arricchisce sempre di più di nuovi spazi e strutture. Siamo certi che i dodicimila studenti che lo visiteranno rimarranno soddisfatti, grazie al lavoro di potenziamento che sta investendo tutti gli ambiti della vita accademica e universitaria

Top