"Insieme si è più forti". Nasce il coordinamento dei sindaci del Bulgheria - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

“Insieme si è più forti”. Nasce il coordinamento dei sindaci del Bulgheria

sindaci_bulgheria

Nasce il coordinamento dei sindaci del Bulgheria: quattro comuni insieme per programmare il futuro.

“Insieme si è più forti”. Nasce il coordinamento dei sindaci del Bulgheria

Nasce il coordinamento dei sindaci del Bulgheria: quattro comuni insieme per programmare il futuro.

CELLE DI BULGHERIA. Quattro comuni uniti per programmare insieme il futuro sviluppo del territorio. Questa l’iniziativa che unisce Celle di Bulgheria, Roccagloriosa, San Giovanni a Piro e Camerota.

I primi cittadini Gino Marotta, Nicola Marotta, Ferdinando Palazzo ed Antonio Romano hanno deciso di mettere da parte sterili campanilismi e provare a camminare di pari passo, formando il coordinamento dei sindaci del Bulgheria. Il primo incontro si è tenuto lo scorso 16 gennaio ed era aperto soltanto ai quattro amministratori: i prossimi appuntamenti saranno allargati per consentire una sempre più ampia partecipazione ed iniziare a tracciare delle strategie di sviluppo.

Servizi condivisi, promozione turistica, progetti unitari, gestione delle risorse europee, sono i punti cardine del coordinamento che presto potrebbe divenire una vera e propria Unione di Comuni o anche qualcosa di più complesso. “In un futuro per ora remoto  – ammette infatti il sindaco cellese Gino Marotta – si potrebbe pensare ad una fusione di comuni come previsto dalla legge”. L’ipotesi, per ora è lontana, ma unendosi insieme questi quattro enti hanno fatto già il primo passo e da oggi in poi avranno senz’altro più opportunità. “E’ ovvio – spiega Marotta – che presentandosi uniti, in rappresentanza di un territorio di quasi 15mila abitanti, si avrà un potere maggiore rispetto a quello che può avere un sindaco di una singola comunità di circa duemila anime”.

Il primo cittadino, poi, pensa alle priorità per il futuro, che attengono soprattutto lo sviluppo turistico: “Vogliamo creare percorsi comuni per lo sviluppo dell’area Marina, la valorizzazione del sito archeologico di Roccagloriosa, della fauna del Mingardo e dei percorsi montani”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
campo_corinto_capaccio
100 milioni per la riqualificazione degli impianti sportivi e periferie

camerota_porto
Nel Cilento si pensa già all’estate: comune incontra imprenditori e associazioni

aldo_papagni
Serie D: il pareggio con l’Agropoli costa la panchina a Longo

Chiudi