Castellabate: è giallo su un manifesto contro l'amministrazione - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Castellabate: è giallo su un manifesto contro l’amministrazione

castellabate_piazzalucia

Manifesto contro l’amministrazione comunale di Castellabate firmato dalla minoranza. Ma Forza Italia ne prende le distanze.

Castellabate: è giallo su un manifesto contro l’amministrazione

Manifesto contro l’amministrazione comunale di Castellabate firmato dalla minoranza. Ma Forza Italia ne prende le distanze.

In questi giorni un manifesto firmato dalla minoranza consiliare è stato affisso per le strade di Castellabate. “Mettete ancora le mani nelle tasche dei cittadini; in cambio ci lasciate i ciclamini” è il titolo. Il dito è puntato contro l’amministrazione comunale rea di aver nuovamente messo “le mani in tasca ai cittadini per incassare soldi ed appianare i debiti indotti dalle spese pazze leggittime e non”. Nel dettaglio si fa riferimento alla variazione di bilancio approvata lo scorso 27 novembre che ha portato ad un “aumento delle spese del comune compensandole con maggiori entrate derivanti dai tributi locali”.

Tanti i motivi di critica: “In sostanza – si legge nel manifesto, in riferimento al servizio idrico – si impone ai cittadini di versare una somma superiore del 50% rispetto all’anno procedente”. Oggetto di polemica anche il mutuo trentennale approvato dalla giunta (per oltre un milione di euro) per il pagamento dei debiti residui, la rateizzazione del debito con l’Enel, le spese per il Natale ed infine l’addobbo del paese con piante di ciclamino”.

Sul manifesto firmato dalla minoranza, però, è giallo. All’indomani della sua affissione, infatti, il gruppo di Forza Italia ne ha preso le distanze.

“Il manifesto che porta la firma della minoranza consiliare – si legge in una nota firmata da Alessandro Lo Schiavo e Marco Di Biasi – va ad includere anche Noi di Forza Italia che siamo opposizione da sempre, ovvero da quando il popolo nella tornata elettorale del 2011 ci ha relegato assieme ad altri amici consiglieri nei banchi dell’opposizione”. “Oggi – precisano i due consiglieri comunali – ci troviamo a prendere le distanze da una politica fatta da un’altra Minoranza che non ha un’ identità chiara e che vuole includere anche chi la pensa in maniera diversa”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Politica
rutino_chiesa
Nel Cilento una sagra per raccogliere fondi per la chiesa

carnevale_2015
Carnevale di Agropoli ad un finanziamento del Mibact

basket agropoli playoff
Basket: A2, Agropoli cede agli overtime contro Omegna

Chiudi