Cilento: si completa il passaggio al nuovo digitale terrestre

Prosegue il “refarming” cioè lo spostamento delle frequenze televisive nella banda sub 700 per liberare quella a 700 Mhz e fare posto al 5G

Da oggi i canali TV anche nell’area del Cilento ancora in attesa del passaggio, saranno sintonizzati su altre frequenze per quella che rappresenta una delle ultime fasi del passaggio al nuovo digitale terrestre. Il processo avviato dal Mise per portare tutta Italia all’adozione dello standard di ultima generazione DVB-T2 (Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial) è iniziato a novembre 2021 e dovrebbe adesso avviarsi alla conclusione.

Il passaggio al nuovo digitale terrestre

Il cambio di frequenze per le ultime regioni rientra nel cosiddetto “refarming” cioè lo spostamento graduale delle frequenze televisive nella banda sub 700 per liberare quella a 700 Mhz e fare posto alla tecnologia 5G, che è stato suddiviso nelle seguenti zone geografiche.

Per la Campania in questi giorni sono in fase di conclusione le procedure. Oggi, 3 maggio, previsto il cambio delle frequenze per le aree di Pisciotta e Vallo della Lucania. Gran parte del territorio aveva già subito le modifiche tra marzo ed aprile.

Cosa cambia

La riorganizzazione dei canali porta alla codifica Mpeg-4 che permetterà un formato di compressione del segnale più efficiente, abbandonando l’attuale Mpeg-2, e di vedere immagini di qualità migliore, fino alla risoluzione massima Full Hd 1080i.

In alta definizione saranno disponibili però soltanto tre canali della tv di Stato (Rai1, Rai2 e Rai3), i tre principali del Biscione (Canale 5, Italia1 e Rete 4) e i canali Discovery: Nove (tasto 9), Real Time (tasto 31), Food Network (tasto 33), Giallo (tasto 38), K2 (tasto 41), Frisbee (tasto 44), DMAX (tasto 52), Motor Trend (tasto 59).

Le emittenti nazionali avranno la possibilità di continuare a trasmettere contemporaneamente i loro canali sia con la “vecchia” codifica Mpeg-2 che con la nuova codifica Mpeg-4 fino al 31 dicembre 2022 (qui avevamo spiegato come vedere i vecchi canali).

I canali Hd saranno risintonizzati automaticamente sui primi 9 numeri del telecomando.

Nella maggior parte dei casi non ci sarà dunque bisogno di intervenire manualmente; capire se il televisore è compatibile è semplice: basta andare sui canali Hd delle principali reti nazionali, come 501 per RaiUno Hd o 507 per La7 Hd, se almeno uno è visibile allora non ci sarà bisogno di risintonizzare i canali.

In caso contrario è sufficiente entrare nelle “Impostazioni” del televisore e cercare la voce “Ricerca canali”, selezionare su “Scansione automatica” e attendere la fine dell’operazione (qui avevamo scritto cosa cambiava per le TV dall’8 marzo).

CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente