Cade in mare e muore, Palinuro sconvolta per Margherita

Si chiamava Margherita (Margarita) e aveva 5 anni la bambina morta nella tarda mattinata a Palinuro. Erano quasi le 13 quando si è consumata la tragedia. La piccola, di nazionalità tedesca, si trovava con la mamma e i fratelli lungo il sentiero dei Fortini alle spalle del porto. Il papà li ha raggiunti dopo poco. Si era attardato in un supermercato per acquistare dei panini.

Palinuro: la morte della piccola Margherita

Appena cominciato la salita, dopo pochi metri, è avvenuto il dramma. Margherita, forse per essersi sporta troppo o forse per essere scivolata, è caduta giù dal sentiero finendo nella scarpata e da qui in mare. 

Sul posto è sopraggiunta la guardia costiera di Palinuro che ha recuperato la bimba, l’ha trasportato sulla banchina e e l’ha affidata alle cure dei sanitari del 118 ma non c’è stato nulla da fare.

Lo strazio dei familiari

Sotto choc madre e fratellini. Grande lo strazio.

Il 118 è dovuto intervenire pure per soccorrere i familiari visibilmente sconvolti.

La dinamica della tragedia

La piccola forse era sfuggita al controllo del resto della comitiva, potrebbe essere rimasta indietro e quindi esser caduta giù. Ipotesi tutte da chiarire, gli inquirenti stanno ricostruendo la dinamica. I genitori rischiano di essere iscritti nel registro degli indagati per omicidio colposo.

Sul posto anche il sindaco Carmelo Stanziola che ha garantito massima vicinanza alla famiglia. “Una tragedia immane – ha detto il primo cittadino – cose del genere non dovrebbero mai succedere, siamo vicini ai familiari e faremo tutto il possibile”.

Proprio oggi a Palinuro era stato presentato un progetto di valorizzazione e recupero dei sentieri da parte della Comunità Montana Bussento Lambro e Mingardo. Con la giusta manutenzione e una corretta segnaletica la tragedia si sarebbe potuta evitare o è stato un incidente? Lo chiarirà la Procura di Vallo della Lucania nei prossimi giorni. Il corpo della bambina, adagiato sulla banchina, con genitori e fratelli poco distanti a piangere senza darsi pace, è rimasto lì per alcune ore. Poi è intervenuto il medico legale che ha eseguito l’esame esterno. La salma è stata liberata e si trova all’ospedale San Luca di Vallo.

È primavera inoltrata. Dopo la fase più critica della pandemia nel Cilento arrivano i primi turisti, anche stranieri. Palinuro è tra le mete più apprezzate ma ci sono luoghi dove una piccola distrazione può risultare fatale come accaduto a Margherita arrivata con la sua famiglia proprio ieri in paese per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Ti potrebbe interessare anche