Nuova Elite
CilentoCronacaIn Primo Piano

Agropoli: niente metodo mafioso, Rom lasciano il carcere

AGROPOLI. Il Tribunale del Riesame ha smontato parte delle accuse a danno dei soggetti coinvolti nell’operazione “Il Faro”, condotta dai carabinieri della compagnia di Agropoli e del Comando Provinciale. Ai Rom del gruppo Marotta – Cesarulo è stata negata l’aggravante del metodo mafioso, pertanto nove su undici torneranno in libertà (alcuni sono comunque sottoposti a misure cautelari per altri reati). Restano in carcere Vito Marotta e Vito Marotta detto Dumbone accusati di estorsione ai danni del sindaco (in questo caso con metodo mafioso).

Inizialmente sottoposti agli arresti anche Anna Cesarulo, Carmine Dolce alias “Maruzziello”, Antonio Dolce alias “Capone”, Donato Marotta alias “Papesce”, Fiore Marotta, Silvana Marotta, Vito Marotta alias “Corleone”, Anna Petrilli, Enzo Cerasulo alias “Cavallaro”, accusati a vario titolo di estorsione e minacce con l’aggravante del metodo mafioso.

Ad influire sulla decisione del Riesame il fatto che alcuni dei soggetti coinvolti nell’operazione fossero già sottoposti a misure cautelari in relazione ad un ulteriore procedimento in corso presso il Tribunale di Vallo della Lucania che riconosceva l’associazione a delinquere ma non altre aggravanti. I rom dovranno comunque rispondere di estorsione e minacce verso il sindaco Adamo Coppola e i carabinieri della stazione di Agropoli.

Soddisfazione è stata espressa dall’avvocato Antonio Mondelli, legale di Bruno Marotta, Vito Marotta (detto Dumbone), Anna Cesarulo, Isabella Petrillo. “L’importanza delle decisioni del Riesame è dettata dal fatto che non è stata riconosciuto il metodo mafioso, un reato che avrebbe comportato un danno anche per l’immagine di Agropoli che pertanto conferma di non essere una città di stampo mafioso”.

Leggi anche:

I dettagli sull’operazione dei carabinieri

Le intercettazioni

L’intervista al sindaco Adamo Coppola

Tutti i coinvolti

25 commenti

  1. Perché il carcere!!!! Sono così delle brave persone!!!!!
    Ahhahahahahaha….. Che VERGOGNA!!!!!

  2. Ma farli rimanere in carcere ?una cosa del genere a persone cosi per bene? Ma no una punizione troppo esemplare!ma non si fa!non scherziamo su queste cose

  3. Sono lAvv Mondelli e voglio precisare alcune cose: l’associazione a delinquere di stampo mafioso ex art 416 bis non è stata mai oggetto di contestazione. Agli indagati viene contestata un’associazione a delinquere semplice,per la quale sono sottoposti ad altro procedimento penale presso il Tribunale di Vallo della Lucania, un tentativo di estorsione e delle minacce con il metodo mafioso per il quale sta procedendo la dia di Salerno ed è tuttora in essere di guida che il metodo mafioso resta quale aggravante del tentativo di estorsione e delle minacce al sindaco ma non come autonoma fattispecie di reato di cui all’art 416 bis ovvero associazione a delinquere di stampo mafioso. Nella speranza di aver sufficiente chiarito l’equivoco lascio i miei saluti alla redazione ed ai lettori.

    1. Voi che commentate tappatevi la bocca .perche siete marci dentro .il corpo e la vostra malignita vi distruggera’.piano piano .fate finta di essere brave persone ma i primi delinquenti siete voi .come potete capire sempre se avete cervello .la mafia .in quel paese di merda non c’e’ mai stata .e inutile che fate la parte delle vittime .vi auguro l inferno .a tutti quelli che commentano e parlano male .dio e molto grande..andate a nanna che .fa freddo.

      1. Spero che Dio sia grande davvero!!!!!
        PS. Agropoli non è un paese di merda ed vissuto da BRAVA gente, così brava da tollerare queste persone.

      2. Dopo che hai straparlato sbavando sulla tastiera, la realtà resta sempre quella, e non diventi meno mafioso perché l’avvocato sa fare le sue acrobazie.

    2. Buonasera Avv. Mondelli, Lei è stato chiarissimo e penso davvero che sia anche bravo nel suo lavoro.
      Il mio commento alla notizia è solo dovuto ai soggetti interessati dal provvedimento di custodia cautelare.

  4. Siamo sconcertati!!!sono usciti??ma dovete lasciarlo dentro a marcire e buttare le chiavi….ho il terrore anche di andare al mercato…dopo che mi hanno rubato il portafogli…

    1. Spero che voi siete cosi bravi ad struprare ad drogarvi il nomeme zingaro e un onore ma voi i taliani cosa fate per difendere litalia ma guardate qulli che rubano milliardi sono italiani autorizati vergoglia

  5. C’è purtroppo una sostanziale incomprensione, forse indotta, forse voluta, sul significato dell’associazione mafiosa, che sussite allorquando l’esistenza dell’associazione a delinquere è nota con modalità che incutono timore, essendone note le pratiche lesive della pubblica incolumità.
    E questo è chiaramente espresso nel416 bis. Per cui non si capisce come fa a non esserci metodo mafioso per un’associazione a delinquere che terrorizza un paese.

  6. Ma quale metodo mafioso e 416bis ma andate nei paesi e nelle città dove esiste veramente la mafia e poi mi fate sapere dov’è che è la mafia.vergognatevi gente di merda marcire in galera devono marcire quelle persone che fanno il cane davanti e l’eroe da dietro i room come dicono tanti sono l’esempio del paese gente di merda

    1. Addirittura un esempio?
      Perdoni me e quelli che come me hanno commentato in modo negativo…..non sappiamo ciò che facciamo!!!
      Io, comunque, sono solidale con il Sindaco Coppola e con tutta quella gente di merda (come dice lei…Sig. Anonimo) come me che la mattina si alza presto per andare a LAVORARE e per VIVERE ONESTAMENTE nel rispetto delle regole.

  7. Che vergogna!! La giustizia purtroppo non esiste in questa terra. Questi delinquenti per quello che da anni continuano a fare indisturbati, addirittura retribuiti con soldi pubblici, se non in galera dovrebbero essere almeno allontanati dalla città. Questi vermi immondi stanno inzozzando un paese bellissimo. Mi sono stupito quando li hanno arrestati, ho pensato per un momento che finalmente qualcosa stava cambiano ma poi e’ arrivata la “giustizia”….

  8. Spero che voi siete cosi bravi ad struprare ad drogarvi il nomeme zingaro e un onore ma voi i taliani cosa fate per difendere litalia ma guardate qulli che rubano milliardi sono italiani autorizati vergognia dovete fare tutti la fine dell lalbero

  9. Siete dei cacca sotto vi nascondete dietro ad un comento pecoroni aaàaaahhhhhh

  10. L’avvocato è il primo a non essere convinto che questo provvedimento sia “giusto” ma cosa volete a lui non interessa la sicurezza dei cittadini onesti bensì la parcella. Io non sono contro l’essere umano detto “zingaro” ma contro il modo di vivere di questa gente, la loro arroganza, violenza, danni fisici e morali verso coloro che vivono di onestà e sacrifici, Agropoli purtroppo vive sotto l’immagine negativa di queste persone, che nessuno vuole disprezzare ma che sono loro stesse, con un comportamento da sanguisughe a scrivere le pagine di cronaca locale, troppo comodo vivere sfruttando l’arte del “rubare” per poi dire “dobbiamo pur vivere”, e cosa deve dire la gente che si alza di notte tra mille difficoltà familiari per un lavoro onesto? Avvocato lei non si è certo innalzato agli onori della cronaca anzi quale difensore di questi paragrafi è postiglie si è reso una pubblicità negativa e mi sarebbe piaciuto vedere il suo onorabile giudizio qualora questi avessero fatto un danno alla sua famiglia, alla famiglia dei Marotta e company dico nessuno é contro voi, siete voi contro di noi con il vostro comportamento, se avete deciso di voler perseguire questo tipo di vita, ebbene! dovete accettare le conseguenze

      1. Dai Anonimo, non ti arrabbiare!!!! Non tutte le ciambelle escono con il buco e non tutti i furti vanno bene. Sempre di buco si parla….solo che il buco è il vostro!!!!!
        AAhhhahahahah

  11. Non solo ad Agropoli danno fastidio, pure in alcune zone del nord sono molto ben radicati e conosciuti come persone “problematiche”

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito