Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Sindaci a Roma per chiedere l’attivazione del Frecciarossa in Cilento tutto l’anno

Domani una delegazione incontrerà i rappresentanti di RFI

Il Cilento vuole il Frecciarossa tutto l’anno e non solo nei mesi estivi. Per questo nella giornata di domani alcuni rappresentanti del territorio saranno a Roma per incontrare i vertici di RFI. A comporre la delegazione, tra gli altri, il consigliere provinciale e sindaco di Centola, Carmelo Stanziola, quello di Morigerati Cono D’Elia (in rappresentanza del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni) e Luca Cascone, consigliere regionale.

“Cercheremo di fare in modo di avere il Frecciarossa anche in inverno – dice Stanziola – circa ventimila persone hanno utilizzato l’alta velocità ma averlo soltanto d’estate non è sufficiente”. Per questo si lavorerà per avere collegamenti tutto l’anno. L’ipotesi è di attivare il servizio nelle stazioni di Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri da ottobre e maggio e di aggiungere la fermata di Centola, Palinuro, Marina di Camerota (come avvenuto quest’anno) durante l’estate. “Non andiamo a fare parate – ha spiegato Cono D’Elia – andiamo come rappresentanti del territorio  per cercare di avere il Frecciarossa per tutto l’anno”.

I dati

Il Frecciarossa  nell’estate 2018 ha fatto registrare incrementi importanti. La stazione di Sapri è stata quella con il maggior numero di passeggeri in arrivo e in partenza; Centola, invece, fa registrare buoni risultati considerato che il servizio è stato attivato solo quest’anno, sfiorando quota quattromila utenti, tra arrivi e partenza. Agropoli, invece, è quella con il maggior incremento rispetto allo scorso anno: il 100% di quelli in partenza e il 20% in arrivo. Poco più indietro Vallo della Lucania: +60% gli arrivi e +70% le partenze.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito