Caos nell’Unione dei Comuni Alto Cilento: scoperto danno erariale per 200mila euro

Illegittimi i premi ai funzionari

La guardia di finanza, attraverso un’attività di indagine coordinata dal procuratore regionale della Corte dei Conti, Michele Oricchio, ha scoperto un danno erariale per 200mila euro causato dai vertici politici e burocratici dell’Unione dei Comuni Alto Cilento, composta da Agropoli, Cicerale, Laureana Cilento, Lustra, Perdifumo, Prignano Cilento, Rutino e Torchiara.

E’ stato ritenuto illegittimo il premio conferito al personale che operava per l’Unione per un progetto relativo al recupero della Tarsu.

Cilento: “incentivi illegittimi ai funzionari”, è polemica

Dalle indagini è emerso un quadro gestionale caratterizzato da una perdurante e colposa inefficienza delle risorse pubbliche sfociato nella creazione di un fondo per la corresponsione di somme di denaro a personale dipendente per un servizio già affidato ad esterni.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

2 commenti

  1. Voglio sperare che si sta cominciando a muovere qualcosa e che non finisca in una bolla di sapone, andando avanti,senza guardare in faccia a nessuno, uscirà fuori che anche i premi economici conferiti illegittimamente al personale, non erano altro che voto di scambio, andare avanti come Magistratura ordinaria al fine di riconquistare la fiducia dei cittadini onesti.

  2. Finalmente mi spiace per tante brave persone ma bisogna dare un taglio a tante inefficienze e favoritismi i soldi stanziati sono pur sempre soldi pubblici estrapolati dalle tasse che tutti paghiamo.

Sostieni l'informazione indipendente