Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Mario Martone torna a girare in Cilento

Ciak presso il Borgo di San Severino

Mario Martone torna nel Cilento. Questa mattina la troupe del film Capri – Batterie è arrivata a Centola.

Ai piedi del Borgo Medievale di San Severono sono stati posizionato i mezzi della produzione impegnata nella realizzazione del nuovo film del regista napoletano.

Capri – Batterie, di cui sono appena iniziate le riprese è una coproduzione Italia-Francia (Indigo Film con Rai Cinema per l’Italia e Pathé per la Francia), con il contributo della Regione Campania.

Il film sarà distribuito in Italia da 01 Distribution e le vendite internazionali saranno a cura di Pathè International. Già nel maggio scorso Martone sbarcó sulla splendida spiaggia di Pozzallo, a Marina di Camerota, accompagnato dalla sua troupe e da Giuseppe Cilento, ex sindaco di San Mauro, per effettuare alcuni sopralluoghi. Tra le zone dove il film prenderà vita ci sono anche i comuni dell’area del Monte Stella.

Mario Martone è molto legato al Cilento: proprio qui ha girato una delle sue pellicole di maggiore successo, “Noi Credevamo”. Il regista è cittadino onorario di San Mauro Cilento ed anche Omignano ha deciso di conferirgli lo stesso riconoscimento.
In Capri Batterie, natura e progresso. I temi della Ginestra, tornano 80 anni dopo nello slancio utopistico di giovani che il destino concentra nell’isola omerica di Capri. Siamo nel 1914, l’Italia sta per entrare in guerra. Una comune di nordeuropei ha trovato sull’isola il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell’arte. Ma Capri ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia (Marianna Fontana). Il film narra l’incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese (Antonio Folletto).

 

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito