AttualitàCilentoIn Primo Piano

Crisi idrica: cominciati i lavori nei Comuni più disagiati

Al via gli interventi di massima urgenza per ridurre i disagi agli utenti

VALLO DELLA LUCANIA. Subito dopo la conferma dello stanziamento dei fondi regionali, Consac ha dato seguito a quanto annunciato: sono partiti i lavori nei Comuni maggiormente colpiti dalla crisi idrica. Come mostrano le immagini, nella giornata di ieri è iniziato lo scavo per la posa della conduttura. Gli interventi riguardano i comuni di Caselle in Pittari, Santa Marina, Ispani  e Morigerati che, nelle ultime settimane, hanno fatto i conti con una situazione di forte criticità subendo continue interruzioni dell’erogazione.

Il finanziamento regionale, ricordiamo, ammonta a circa 1,6 milioni di euro e servirà a ridurre i disservizi anche in altre aree del territorio cilentano, in particolare nel Saprese e Golfo di Policastro, nei Comuni di Rofrano e Ascea. Un ulteriore finanziamento di circa 7 milioni di euro, inoltre, dovrebbe essere stanziato a breve per il risanamento dell’ “adduttrice del Faraone”e per la realizzazione di nuovi impianti a favore dei Comuni di Pollica, Serramezzana, Montecorice, San Mauro Cilento e Stella Cilento.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it