Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Ballottaggio a Capaccio Paestum, la novità sono le donne: potrebbero essere cinque in consiglio

Ballottaggio a Capaccio Paestum, la novità sono le donne: potrebbero essere cinque in consiglio

Ultime ore di campagna elettorale, domenica si torna alle urne

Ultime ore di campagna elettorale, domenica si torna alle urne

CAPACCIO PAESTUM. Una delle principali novità delle amministrative 2017 potrebbe essere il maggior numero, rispetto al passato, di donne in Consiglio comunale. Soprattutto nel caso in cui dovesse vincere il sindaco Italo Voza, tra elette e coloro che potrebbero subentrare in caso di nomina in Giunta di consiglieri eletti.

Ne potrebbero entrare in Consiglio ben cinque, come hanno sottolineato in una nota stampa gli stessi esponenti della coalizione: «Le candidate della coalizione Voza, alla luce del successo riscosso lo scorso 11 giugno, sono determinate nel proporsi come il vero cambiamento del prossimo mandato del sindaco uscente. Sono pronte a confrontarsi con le donne delle altre coalizioni e a stabilire un’interlocuzione permanente con tutte le categorie e le associazioni presenti in Città».

Mercoledì sera, nel corso di un incontro pubblico, hanno spiegato: «Non saremo portatrici passive delle nostre idee ma siamo pronte a cogliere tutte le sollecitazioni e gli spunti che verranno dalle amiche che lavorano sul territorio e che conoscono le criticità che condizionano il loro operato».

Alle quattro già elette in Consiglio comunale (Pia Adinolfi, Antonietta Ciuccio, Stefania Nobili e Donatella Pannullo) in Consigolio potrebbero aggiungersi anche Rosita Galdi e Marinella Paolino.

«L’amministrazione comunale – proseguono – dovrà stabilire un rapporto diretto con le interlocutrici attraverso una task force permanente a costo zero, che vedrà la partecipazione di donne impegnate come imprenditrici del settore turistico, commercianti, professioniste, volontarie nelle associazioni di disabili, nelle associazioni sportive, nelle scuole al fine di raccogliere proposte e valutare le problematiche che ognuna di loro vive quotidianamente». D’altronde oggi la legge impone anche che almeno due dei cinque assessori che andranno a comporre la futura Giunta siano di sesso femminile.

«Non conterà il numero di donne o uomini in Giunta e in Consiglio comunale così come non conterà l’età» è, invece, la posizione del candidato sindaco avversario Franco Palumbo. «Abbiamo puntato sulle competenze di ognuno dei sessantaquattro candidati che ci hanno accompagnato, tra la gente, in questa lunga ed esaltante campagna elettorale. Saranno importanti tutti, dal primo all’ultimo. Dagli uomini e dalle donne che entreranno in Giunta e in Consiglio comunale agli altri candidati, che saranno le sentinelle sul territorio per i cittadini di Capaccio Paestum. Saremo pronti a rispondere in ogni momento della giornata, sette giorni su sette, grazie anche alle nuove tecnologie di messaggistica istantanea, alle problematiche dei cittadini di Capaccio Paestum e dopo due secondi sarà nostro compito intervenire. Ci sono le idee e i progetti, ma soprattutto una squadra di persone, animata da entusiasmo e passione per la propria terra, che saranno i veri artefici del cambiamento».

Nel frattempo continua tra comizi e incontri, la campagna elettorale per conquistare i voti degli elettori ancora indecisi.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Popolari

Top