Forlenza
AttualitàIn Primo Piano

Trivelle nel Vallo di Diano, Ortolani: a rischio fonti di approvvigionamento idrico

Appello alla Provincia: si opponga al progetto

Uno studio realizzato nell’ambito di una Convenzione stipulata tra la Provincia di Salerno ed il Consorzio inter-Universitario per la previsione e prevenzione dei Grandi Rischi ha fatto emergere che circa il 75% del territorio della Provincia è costituito da acquiferi caratterizzati da un elevato grado di vulnerabilità all’inquinamento. Lo ricorda il geologo Franco Ortolani il quale evidenzia come nello studio scientifico condotto nel 1999, venga specificato chiaramente la necessità di dare “priorità assoluta agli studi relativi agli acquiferi carbonatici che costituiscono le principali fonti di approvvigionamento idrico. Tra questi quelli dei Monti della Maddalena, nel Vallo di Diano, in un’area che la Shell vorrebbe sottoporre ad attività di ricerca ed estrazione petrolifera. “Alla luce di questo studio della Provincia – evidenzia Ortolani – quest’ultima non si può esimere dal produrre una motivata opposizione all’istanza Monte Cavallo che insiste sul serbatoio idrogeologico naturale carisificato che alimenta oltre 4000 litri di acqua potabile al secondo ed è di importanza strategica per l’alimentazione idropotabile e per l’irrigazione della Piana del Sele”.
“Se non lo facesse – conclude – potrebbe anche ravvisarsi una omissione”.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it