Capaccio, riapertura dell'ufficio del giudice di pace: presentata interrogazione - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Capaccio, riapertura dell’ufficio del giudice di pace: presentata interrogazione

giudice-di-pace

Il gruppo Altracittà accusa: dopo le dimissioni del vicesindaco Ragni dell’iter per la riapertura dell’ufficio del giudice di pace non si è saputo più nulla.

Capaccio, riapertura dell’ufficio del giudice di pace: presentata interrogazione

Il gruppo Altracittà accusa: dopo le dimissioni del vicesindaco Ragni dell’iter per la riapertura dell’ufficio del giudice di pace non si è saputo più nulla.

Il gruppo “Altracittà” ha presentato un’interrogazione al sindaco Italo Voza chiedendo di avere notizie sull’iter per arrivare alla riapertura dell’ufficio del giudice di pace. “Prima delle dimissioni – spiegano – si era fatto carico delle vicissitudini e dell’evolversi dell’iter burocratico l’ex vicesindaco Nicola Ragni il quale, sempre disponibile, oltre ad aggiornare il Movimento Altracittà e chiunque ne facesse richiesta, spronava l’addetto di turno per raggiungere l’obiettivo sperato”. A seguito delle dimissioni di Ragni, però, il risschio è che la vicenda possa essere dimenticata. “Il Ministro – ricordano da Altracittà – avrebbe dovuto, previa firma del decreto, disporre la riapertura degli Uffici del Giudice di Pace in Capaccio entro marzo 2016. A oggi non è dato sapere quale sia la reale situazione della vicenda, chi sia il funzionario responsabile del procedimento e se, effettivamente, l’ufficio sarà ripristinato”.

“Ricordiamo ai cittadini che il Comune di Roccadaspide, quello di Agropoli e di Eboli, hanno Uffici del GdP perfettamente funzionanti ed i loro residenti si avvalgono di tale tutela. I cittadini di Capaccio, al contrario, sono costretti, per tutelare i propri diritti a rivolgersi al Giudice di Pace di Salerno, competente per territorio con notevole aggravio di spese e costi legali”, ricordano dal gruppo politico che quindi ha protocollato formalmente l’interrogazione tramite il consigliere Franco Longo, per chiedere al sindaco Italo Voza di chiarire la situazione.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
mingardina_chiusa
Frana sulla SS562 del Mingardo, già oggi la strada potrebbe riaprire al traffico

La Bmw di Gianni Paciello dopo il terribile impatto
Strage di Sassano: in appello chiesta assoluzione per Gianni Paciello

rassegnastampa_giovedi
Rassegna stampa del 24 marzo

Chiudi