Calcio, Serie D: domani i gironi, mercoledì si conoscerà il futuro della Gelbison

Le prossime ore segneranno il destino della Gelbison e riveleranno i gironi del prossimo torneo di Serie D.

Le prossime 48 ore saranno fondamentali per il prossimo campionato di Serie D. Domani, infatti, la Lega Nazionale Dilettanti ufficializzerà la composizione dei nove gironi del quarto torneo nazionale. Con il fiato sospeso c’è l’Agropoli che dopo tre anni potrebbe lasciare il raggruppamento siciliano-calabrese e approdare in quello composto da squadre della Puglia, Basilicata, Molise, Lazio e Calabria. Bisceglie, Gallipoli, Manfredonia, Nardò, San Severo, Taranto, Virtus Francavilla, Az Picerno, Francavilla, Potenza, Campobasso, Isernia, Olimpia Agnonese, Pomigliano, Sarnese, Torrecuso, e Isola Liri potrebbero essere le prossime avversarie dell’Agropoli.

Resta invece con il fiato sospeso la Gelbison. Il 2 settembre, infatti, si discuterà il ricorso per l’esclusione dei rossoblu dal campionato. La compagine di Vallo della Lucania si è affidata agli avvocati Chiacchio e Aita, affiancati dal legale vallese Vincenza De Luca. Se i cilentani dovessero essere riammessi al torneo partirebbero con un grosso handicap. La squadra, infatti, vista la situazione di standby, non ha potuto avviare trattative di mercato.

Per quanto concerne il calcio giocato, ad Agropoli c’è delusione per la sconfitta contro la Nocerina, miulitante nel campionato di Eccellenza. “Il Città di Nocera – ha detto il trainer dei delfini Santosuosso – è una squadra importante, costruita per vincere che in rosa ha giocatori di valore. Il nostro obiettivo è completamente opposto da quello dei molossi: dobbiamo salvarci”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.