Antonella Aliotta, Royal Lamezia: “Serie A il nostro obiettivo, puntiamo alla promozione”

Le parole di Antonella Aliotta calcettista cilentana del Royal Team Lamezia in lotta per la promozione nella Serie A di calcio a 5 femminile

Il Royal Team Lamezia si trova al secondo posto del girone D di Serie A2 di calcio a 5 femminile, che vede inserita anche la Salernitana Femminile 1970. Nel team calabrese, con 27 punti in graduatoria dopo 10 gare, milita come nella scorsa stagione Antonella Aliotta, calcettista classe ’99 nata a Vallo della Lucania. Otto le reti stagionali in biancoverde per la laterale cilentana originaria di Palinuro che abbiamo raggiunto per qualche domanda sulla stagione in corso.

Il Lamezia ed Antonella Aliotta sono ripartiti dopo la buona stagione passata. Quali sono i ricordi di quel campionato?

Due sono i ricordi più belli per me per quanto riguarda l’anno scorso: il primo è la vittoria contro il Molfetta all’esordio in casa, mentre il secondo è la qualificazione ai play-off contro l’Irpinia“.

Per questa stagione quali erano i tuoi obiettivi? Quali quelli della società?

Il mio obiettivo principale è stato sempre dare il meglio di me stessa, soprattutto negli allenamenti, dove ho l’opportunità di imparare dai miei errori. L’obiettivo della società a inizio anno era mantenere una buona posizione in classifica, confermando la Royal tra le squadre migliori di questa categoria, e tentare di vincere il campionato”.


Percorso quasi perfetto con 9 successi ed una sconfitta. Come è stata la prima parte del campionato per voi?

Questa prima parte del campionato è stata davvero indescrivibile. Siamo riuscite a rimanere concentrate fino all’ultima partita. Rispetto alle altre squadre non abbiamo una rosa numerosa, ma ciò che conta per me adesso è l’unione del gruppo che si è venuta a creare: insieme siamo una vera macchina da guerra”.


Primo posto alla portata. Il sogno Serie A resta vivo, quanto sperate di poter centrare il salto di categoria?

Stiamo lavorando sodo per poter centrare questo obiettivo. È chiaro che, come ogni percorso iniziato, strada facendo s’incontrano tante difficoltà. Noi non speriamo, ma lavoriamo per ottenere ciò che vogliamo, la promozione in A


Che stagione è stata quella di Antonella Aliotta con la maglia del Lamezia?

“Questa stagione è iniziata nel migliore dei modi per quanto riguarda i numeri. All’inizio è stato un po’ difficile per tutte riuscire ad entrare nella logica di gioco del mister; poi piano piano, allenamento dopo allenamento, abbiamo iniziato a intenderci meglio in campo, aiutandoci a vicenda. Di conseguenza in campo sono riuscita a fare bene, così come tutte le altre. Il lavoro di squadra è quello che alla fine ripaga sempre. Spero di continuare così, dando il mio contributo per raggiungere l’obiettivo che noi tutti abbiamo”.

Che giudizio ti sei fatta sul girone D di Serie A2 di quest’anno. Ti aspettavi questo equilibrio?

Il girone di quest’anno, inizialmente, sembrava il girone più facile, si diceva che solo 2/3 squadre si sarebbero potute giocare il primo posto. Io, dopo mesi, posso dire che invece non è così: non mi aspettavo questo equilibrio, ci sono tante squadre valide che possono dare filo da torcere. Fino ad ora siamo stati noi a far sembrare le cose facili, entrando in campo con la voglia e la concentrazione giusta, ma posso dire con certezza che ogni squadra è in grado di mettere in difficoltà le altre”.

Cosa ti auguri per la seconda parte di stagione?

Per questa seconda parte di stagione mi aspetto un avvio positivo, come è stato il campionato fino ad ora. Dobbiamo migliorare tante cose ancora e il nostro obiettivo è andare a lavorare proprio su quei dettagli che ci porteranno a ottenere degli ottimi risultati. Noi daremo sempre il massimo partita dopo partita con la convinzione che, lavorando sodo, faremo bene: solo così possiamo riuscire a fare il salto di categoria”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.