Cosenza-Salernitana: l’entusiasmo post gara di Castori e Tutino

Dopo il successo sul campo del Cosenza, nel nono turno di Serie B, la Salernitana si è presa il comando solitario della cadetteria

Si è chiuso 0-1, al San Vito di Cosenza, in favore della Salernitana il posticipo serale della Serie B. A decidere la sfida, con un guizzo ad inizio ripresa, è stato Gennaro Tutino, attaccante granata giunto alla corte di Castori in estate. Con il successo granata i campani salgono, dopo nove turni, al primo posto solitario della cadetteria con 20 punti in graduatoria. Grande la soddisfazione emersa al termine del match in particolare dalle voci di Fabrizio Castori, trainer dei granata, e lo stesso Tutino, autore della rete che ha deciso la gara.

blank

Cosenza-Salernitana, la soddisfazione di Castori

Oggi abbiamo dimostrato una crescita importante a livello di mentalità di squadra. Siamo venuti a Cosenza a fare una prestazione importante e non era assolutamente semplice. Non abbiamo concesso nulla ai nostri avversari, sbagliando pochissimo dal punto di vista tecnico. Potevamo sicuramente chiudere prima la partita, ma sono contentissimo della prestazione di tutti, che hanno mostrato grande autorevolezza e personalità. A prescindere dagli assenti, in settimana avevo già pensato a un cambio di modulo perché sapevamo che il Cosenza è una squadra molto temibile sulle ripartenze. C’è soddisfazione per il primato in classifica, ma noi viviamo di partita in partita tenendo i piedi ben saldi a terra. La prestazione di stasera certifica la crescita che sta avendo questa squadra e dobbiamo continuare a lavorare così”.

Le parole di Tutino, uomo vittoria della sfida di ieri

Siamo molto contenti per la vittoria conseguita su un campo molto difficile come Cosenza. Siamo consapevoli delle nostre qualità e sappiamo di essere un grande gruppo. Soprattutto adesso che torneremo a giocare ogni tre giorni c’è bisogno dell’apporto di tutti. Siamo soddisfatti per questo primato, frutto del grande lavoro che svolgiamo quotidianamente. Dobbiamo continuare così, sviluppando sempre più quella mentalità vincente che permette di vincere le partite. Personalmente non sento molto la pressione. La Salernitana è stata la società che mi ha voluto di più e non ho mai avuto dubbi sull’importanza della piazza. Per me Salerno rappresenta uno stimolo e spero di riuscire a fare più gol possibili”.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it