Capaccio: progetto di riuso per un immobile sequestrato alla criminalità

CAPACCIO PAESTUM. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Alfieri, pronta ad utilizzare per finalità di pubblica utilità, un’immobile del Capoluogo confiscato alla criminalità. L’esecutivo ha dato il via libera ad un progetto redatto dagli uffici comunali che prevede una spesa di quasi 100mila euro, somma che servirà per la rifunzionalizzazione della struttura. L’Ente punta ad ottenere i finanziamenti nell’ambito del “Fondo unico per i beni confiscati della Regione Campania. Stanziati per l’anno in corso 420mila euro.

Ciascuna proposta progettuale dovrà avere un valore di un massimo di 100mila euro.

I progetti sono vincolati a determinati settori: realizzazione di sedi istituzionali, infrastrutture per servizi sociali, centri di accoglienza, centri ludici, centri formativi-educativi, strutture per senza fissa dimora, assistenza sanitaria, assistenza socio-sanitaria, riqualificazione di spazi degradati e dismessi per sostenere e migliorare la qualità di vita quali ad esempio spazi verdi attrezzati per il tempo libero e per lo sport, orti urbani, parchi urbani, realizzazione di spazi destinati ad accogliere attività produttive, reti di ospitalità (turismo sociale), agricoltura sociale, tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e ambientale, spazi di co-working per iniziative innovative promosse dai giovani, inclusione lavorativa di giovani, disoccupati e soggetti svantaggiati attraverso percorsi educativo-formativi e di tirocinio.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!