A Biella una pietra per ricordare i caduti di Vallo nella Grande Guerra

Il Comune ha deciso di aderire all'iniziativa commemorativa proposta dal comune piemontese

Il Comune di Vallo della Lucania aderisce all’iniziativa commemorativa in onore dei Combattenti caduti in guerra proposta dal sindaco di Biella. Nello specifico l’Ente dovrà inviare una pietra con l’incisione del nome del comune e del numero dei caduti nella Prima Guerra Mondiale, da posare nell’area monumentale “Nuraghe Chervu”, eretta nel 2008 alle porte della Città di Biella, vicino al Torrente Cervo, dedicata alla Brigata “Sassari” e ai Caduti Biellesi della guerra.

Lo scopo è di coinvolgere il maggior numero di Comuni d’Italia nell’iniziativa al fine di continuare ad esercitare l’abominio della guerra e contribuire a rievocare coloro che si sono sacrificati per la storia e per la patria.

La pietra dovrà essere di dimensione massime 30×40 di 5-8 cm di spessore, anche di formato irregolare, recuperata da desueti rivestimento o lastrici.

Aderendo l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Aloia, intende rendere i massimi onori alla memoria di tutti coloro che partiti via dal proprio paese, non vi hanno fatto più ritorno.

CONTINUA A LEGGERE

Angela Bonora

Studia Scienze della Comunicazione, è appassionata ai film del cinema e ai telefilm stranieri. Nel tempo libero legge molti libri soprattutto romanzi e gialli. Le piace leggere i giornali da cui apprende molte informazioni di cultura generale ed è per questo che le è sempre piaciuto fare la giornalista, iniziando così a scrivere articoli.

Sostieni l'informazione indipendente