Tolomeo
AlburniAttualitàGlobal

Allarme sicurezza: questa mattina incontro in Prefettura

Incontro dei sindaci con il Prefetto per discutere della problematica

Si è tenuta questa mattina la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata dalla Prefettura di Salerno su sollecitazione degli Enti locali. Presenti Sindaci e rappresentanti dei comuni di Altavilla Silentina, Buccino, Campagna, Castelcivita, Castelnuovo di Conza, Colliano, Controne, Contursi Terme, Eboli, Laviano, Oliveto Citra, Palomonte, Postiglione, Romagnano al Monte, San Gregorio Magno, Santomenna, Serre e Valva nonché i vertici provinciali delle Forze di Polizia e il Comandante della Compagnia Carabinieri di Eboli.

L’incontro è il primo di una serie di riunioni che si svolgeranno con cadenza periodica e che vedranno coinvolti tutti gli amministratori locali, suddivisi per macro-aree, in considerazione della vastità ed eterogeneità della provincia di Salerno. Durante il vertice i primi cittadini hanno segnalato l’aumento dei furti nelle proprietà private soprattutto nel corso della notte. I problemi si presentano in particolare nelle aree montuose e di campagna, ma talvolta anche nelle zone industriali e nei centri cittadini; non mancano ulteriori problematiche quali il deposito indiscriminato di rifiuti e gli incendi boschi.

Criticità, queste, che gli Enti locali non riescono a risolvere con il solo personale della polizia locale e che creano uno stato di insicurezza nonostante l’ottimo lavoro delle forze dell’ordine, anch’esse prive di adeguato personale. A tal proposito la Prefettura ha garantito attenzione alle varie problematiche illustrate, ed ha sottolineato l’importanza di avviare forme associate dei servizi di polizia municipale e di provvedere all’installazione della videosorveglianza o all’ampliamento della rete di telecamere già esistente in modo da monitorare le vie di accesso e le principali strade di comunicazione per esercitare un controllo più diffuso sul territorio.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito