Cilento, truffa della casa vacanza: denunciata 45enne

Tutta avventura per una donna di Reggio Emilia

La vacanza al mare in Cilento è rimasta solo una illusione per una donna di 30 anni di Reggio, convinta di aver prenotato un appartamento a un prezzo conveniente per la settimana di Ferragosto.

Invece una volta versata la caparra, ha visto svanire nel nulla sia l’appartamento a Castellabate sia l’intermediario. Così non le è rimasto che chiedere aiuto ai carabinieri. Sono stati i militari della stazione di Santa Croce a chiudere il cerchio e a identificare e a denunciare per truffa una donna di 45 di Napoli.

Svaniti nel nulla i 150 euro di caparra versati per bloccare l’appartamento, che per tutta la settimana avrebbe avuto un canone di 600 euro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

3 commenti

  1. Per chi compie queste truffe bisognerebbe,per limitarle,inasprire la pena,ad esempio una volta scoperte arrestarle e poi processarle per quantificare la pena, ma non come adesso che vengono solo denunciate e poi chissà quanto processate alla faccia di chi è stato truffato e a cui hanno sottratto dei soldi, troppo comodo!!!

  2. Giusto ;anche perché il lupo perde il pelo ma non il vizio!!pena massima !!cosi chiunque ha l’idea di prendere in giro il prossimo ci pensa non una ma dieci volte !!