Studio Di Muro
CilentoIn Primo PianoPolitica

Agropoli, ieri incontro presso la sede Pd: Alfieri detta la linea da seguire

Nessuna novità sul fronte politico

AGROPOLI. Incontro chiarificatore al circolo del Partito Democratico. La riunione tenutasi ieri sera è servita per provare a ricompattare, almeno formalmente, un gruppo che sembra ormai sfaldato e indebolito dalle unanimi critiche della cittadinanza. Chi si aspettava novità di rilievo, quindi, è rimasto deluso: l’ex sindaco Franco Alfieri e l’attuale, Adamo Coppola, si erano già confrontati il giorno prima e in quell’occasione il capostaff del Governatore De Luca aveva dato una serie di direttive per rilanciare l’attività amministrativa e diminuire il malcontento della popolazione.

Soltanto alcuni concetti sono stati ribaditi ieri agli iscritti del Pd che hanno affollato il circolo di via Filippo Patella. Alfieri ha toccato svariate tematiche soffermandosi in particolare sulla necessità di garantire una maggiore cura e manutenzione del territorio e di rivedere le aree di sosta a pagamento. Proprio questo potrebbe essere il primo settore oggetto di una revisione. L’improvvisa realizzazione di strisce blu in gran parte delle aree strategiche della città (area Eurospin, parcheggio Landolfi e centro storico) è stata una delle decisioni che maggiormente ha creato malumori. Almeno per l’area Landolfi, quindi, già da alcuni giorni si sta pensando di prevedere diverse fasce orarie, alcune delle quali non a pagamento.

Dopo la riunione di ieri l’amministrazione comunale prova a ripartire. Non sarà facile dopo una serie di decisioni impopolari, con gran parte della squadra di governo che si è dimostrata, soprattutto negli ultimi tempi, lontana dai cittadini, poco presente e indisponibile al dialogo. Le polemiche, quindi, hanno progressivamente preso il sopravvento.

Tags

5 commenti

  1. Anche diurna ,alla luce del sole,tutti lo vedono e sono complici, ma dove siamo arrivati.Chi vuol capire capisca e ne tragga le conclusioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare