Studio Di Muro
AttualitàCilento

Bandiere Blu: comuni cilentani il 7 maggio a Roma per ritirare il riconoscimento

Dodici comuni verso la riconferma

Si terrà il 7 maggio alle ore 11, presso la Sala Convegni del Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche) la cerimonia di assegnazione delle Bandiere Blu 2018. I vessilli, attribuiti ogni anno per qualità del mare e di servizi offerti lungo il litorale, hanno visto lo scorso anno la Provincia di Salerno tra le regioni più premiate d’Italia insieme a Savona. Ciò è stato possibile grazie al Cilento che ha ottenuto 12 delle 15 bandiere dell’intero territorio compreso tra la costiera casertana e il Golfo di Policastro.

Ad ottenere il vessillo furono Capaccio Paestum, Agropoli, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Pollica, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola Palinuro, Vibonati e Sapri. Tutte queste località dovrebbero ottenere la riconferma anche per il 2018.

Il numero delle località balneari d’eccellenza lungo la Penisola cresce annualmente. Nel 2017 sono state 342 le spiagge sulle quali è stata posizionata la Bandiera Blu della Fee, la Foundation for Environmental Education. Premiati 163 Comuni e 67 approdi turistici valutati sulla base di 32 criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, dalla depurazione delle acque alla gestione dei rifiuti, dalle piste ciclabili agli spazi verdi, ai servizi degli stabilimenti balneari.

Il primo Comune cilentano a svelare l’ottenimento del riconoscimento è stato Casal Velino. «Anche quest’anno abbiamo centrato l’obiettivo – ha detto entusiasta il sindaco Silvia Pisapia – Per questo ringrazio i cittadini di Casal Velino e tutti coloro che vivono la nostra bella cittadina, tutti i dipendenti comunali, personale amministrativo ed operai, e i colleghi amministratori per lo splendido lavoro di squadra. Nel frattempo, aspettando l’estate, continuiamo a lavorare”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare