Studio Di Muro
CilentoCronaca

Anomalie negli scarichi delle acque reflue: sigilli a tre strutture ricettive del Cilento

Operazione condotta dalla Guardia Costiera

Gli uomini della Capitaneria di Porto di Palinuro hanno provveduto al sequestro di alcune strutture turistiche poste tra Pisciotta e Marina di Camerota.

I sigilli sono scattati a villaggi turistici che, secondo le indagini avviate dagli uomini dell’ufficio circondariale marittimo, non avrebbero rispettato le normative relative agli scarichi delle acque reflue.

L’operazione rientra in una più ampia attività iniziata la scorsa estate quando furono ravvisate le prime anomalie. Nell’ottobre scorso i primi sequestri lungo il litorale che interessarono ben 13 strutture ricettive lungo tutto il litorale cilentano, da Ascea a Palinuro. Ieri la nuova attività di controllo e l’apposizione di sigilli ad ulteriori strutture.

Tags

Ti potrebbero interessare