Cilento comune aderisce alla Convenzione PISSTA, per il miglioramento della sicurezza stradale

La convenzione potrà ottimizzare la gestione dei sinistri nel miglioramento della sicurezza stradale e della tutela ambientale

Il Comune di Celle di Bulgheria – tenuto conto del fatto che un sinistro stradale, oltre a causare danni a cose persone e veicoli, può produrre rifiuti ad alto impatto ambientale – ha deciso di aderire alla Convenzione PISSTA per ottimizzare la gestione delle conseguenze di un incidente sulle suo territorio.

E’, infatti, compito del Comune garantire il servizio di ripristino delle condizioni di sicurezza stradale e di reintegro delle matrici ambientali post incidente, attraverso la pulitura del perimetro compromesso dal verificarsi di incidenti stradali.
Queste lee operazioni principali delle attività di ripristino post incidente :
– aspirazione dei liquidi inquinanti sversati dai veicoli coinvolti (lubrificanti,
carburanti, refrigeranti, );
– recupero dei detriti solidi, non biodegradabili, dispersi e relativi all’equipaggiamento dei veicoli stessi
(frammenti di vetro, pezzi di plastica, metallo, residui di carrozzeria, ecc.);
–  recupero di materiale trasportato e disperso a seguito di incidente.

Dal momento che per l’Amministrazione sarebbe difficoltoso provvedere autonomamente alla gestione dell’attività di ripristino post incidente stradale – sia nella fase meramente operativa, sia in quella relativa alla procedura di richiesta di rimborso alle compagnie assicurative per i danni causati alla strada a seguito di
incidenti tra veicoli – si rende indispensabile l’instaurazione di una collaborazione sinergica con un Operatore esterno che possa occuparsi, con professionalità e diligenza, alle tutte le problematiche che un incidente comporta.

Da qui, la decisione di aderire alla Convenzione PISSTA, un accordo che permetterà di ottimizzare la gestione dei sinistri nel miglioramento della sicurezza stradale e della tutela ambientale.

La Convenzione dovrà avere la durata sperimentale di tre anni, con l’impegno di valutare, poi, la possibilità di una nuova collaborazione triennale.

CONTINUA A LEGGERE

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Sostieni l'informazione indipendente