Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Eventi

Cilento: tre giorni di eventi per festeggiare la Dieta Mediterranea

Cilento: tre giorni di eventi per festeggiare la Dieta Mediterranea

Sei anni fa il riconoscimento Unesco. Ecco gli eventi in programma

Sei anni fa il riconoscimento Unesco. Ecco gli eventi in programma

POLLICA. Sei anni fa a Nairobi, in Kenya, la Dieta Mediterranea veniva riconosciuta patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco. E questa ricorrenza non poteva passare inosservata nella sua patria, il Cilento. Che, per l’occasione, le renderà omaggio con una tre giorni di eventi dal titolo “Buon Compleanno Dieta Mediterranea”. Da venerdì 25 a domenica 27 novembre tra Pioppi e Acciaroli è previsto un ricco programma di appuntamenti culturali, gastronomici e naturalistici per ripercorrere la storia della Dieta Mediterranea e il suo legame con il Cilento.

Si parte venerdì 25 alle 17 a Palazzo Vinciprova, sede del Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi con il convegno dal titolo “La Dieta Mediterranea nell’antica Grecia”, moderato dal presidente della Cooperativa Nuovo Cilento, Giuseppe Cilento. Dopo i saluti del Sindaco di Pollica, Stefano Pisani, e la presentazione dell’assessore comunale e presidente dell’Associazione Mare Mytos, Giuseppe Scarano, si succederanno i seguenti interventi: “I Greci e la Dieta Mediterranea” di Luigi Vecchio, dell’Università di Salerno; “Il Parco Archeologico di Elea-Velia” di Maria Tommasa Granese, direttrice degli Scavi archeologici di Elea-Velia; “Il vino per i ‘mediterranei’ dopo Omero” di Iolanda Capriglione, presidente del Centro Unesco di Caserta e direttore scientifico della Società Filellenica Italiana; “Paesaggio e Dieta Mediterranea” di Fabrizio Mangoni dell’Università “Federico II” di Napoli; e “Percorsi di recupero e valorizzazione della biodiversità vegetale locale, ai fini di una maggiore identità territoriale ed enogastronomica” di Rosa Pepe del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) di Pontecagnano (Sa). A seguire, alle 20, un percorso gastronomico fra stand e ristoranti alla scoperta della cucina mediterranea e l’apertura di mercatini di prodotti tipici mediterranei sul lungomare. La giornata si concluderà alle 21 con il concerto dei Rotumbè.

Sabato 26 alle 9.30 l’appuntamento è al piazzale del Museo del Mare di Pioppi, per la partenza del percorso naturalistico al “Pozzo dell’uva nera” fra le erbe e le piante del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, seguito dalla visita del Vecchio Mulino ad acqua (guida: Dionisia De Santis). Alle 10.30, invece, a Palazzo Vinciprova, ci sarà l’incontro “I Giovani Centenari del Cilento incontrano i giovani del Cilento e si raccontano..”, condotto dal noto showman Pippo Pelo e con la partecipazione di Mons. Giuseppe Casale, Arcivescovo Emerito dell’Arcidiocesi di Foggia – Bovino. Questi gli interventi: “La Giovinezza non conosce l’anagrafe” della psicologa Patrizia Del Verme, “ Senex e Puer” della sociologa Marylina Aloia; “L’Anziano: valore aggiunto per uno sviluppo sostenibile del Cilento”, con i centenari del Cilento e gli alunni del liceo scientifico “Da Vinci” di Vallo della Lucania. Alle 12.30 seguirà la tavola rotonda “La Dieta Mediterranea Patrimonio Immateriale dell’Umanità: il nostro futuro”.

Dalle 19.30 sul Porto di Acciaroli, avrà inizio la lunga “Notte bianca della Dieta Mediterranea” dove gli straordinari spettacoli di artisti di strada faranno da cornice agli assaggi gratuiti e alle degustazioni della Cucina Mediterranea e alle 22.00 Piera Lombardi ci canterà il Cilento.

Seguendo la linea di costa verso sud la notte avrà fine Domenica 27 a Pioppi alle 6.15 esatte, nella spiaggia antistante Palazzo Vinciprova, dove si terrà lo spettacolo per voci e musica “LA NASCITA DELL’ORIZZONTE: il mito greco di Urano e Gea” con Rosalba Di Girolamo e Angelo Loia (testo e regia di Donatella Miccoli). I presenti potranno ammirare l’alba seduti accanto ad un falò e fare colazione in riva al mare.

Correlati

Popolari

Top