Condotta Metano a Capaccio: RFI ha autorizzato l’attraversamento della linea ferroviaria

Novità anche sulla controversia con l’Amalfitana Gas

CAPACCIO PAESTUM. Importanti novità in merito ai lavori di Metanizzazione sul territorio comunale di Capaccio Paestum. La rete, completata già per oltre l’80%, sarà presto ultimata dalla concessionaria Amalfitana Gas. Con nota protocollata n. 35569/16 trasmessa al Comune di Capaccio Paestum, la Rete Ferroviaria Italiana ha finalmente autorizzato la costruzione dell’attraversamento con condotta gas metano al km 17+525 della linea Battipaglia – Reggio Calabria ovvero in corrispondenza del punto in cui la condotta dovrà passare per servire la zona di Capaccio Scalo ancora non raggiunta dalla rete. Per fissare la data di inizio dei lavori, il concessionario dovrà prendere opportuni contatti con il Reparto Lavori della RFI che darà eventuali istruzioni per la sorveglianza e l’esecuzione dell’intervento. Intanto, l’incontro tenutosi nelle scorse settimane a Roma, davanti al direttore generale della Divisione III del Mise, Franco Terlizzese, tra il Sindaco Italo Voza, accompagnato dalla presenza del Rup, Carmine Greco, e il responsabile apicale dell’Amalfitana Gas, il professor Dante Mazzitelli, ha tracciato un percorso tecnico amministrativo finalizzato a concludere, in concordia tra le parti, la controversia tra Comune e Amalfitana Gas relativa all’iter di assegnazione di ulteriori fondi. In tale occasione, si è convenuto che l’Amalfitana Gas riformulerà il progetto adeguandolo alle indicazioni stabilite, al fine di sbloccare l’impasse. Tale progetto, con un nuovo piano tecnico economico, se conforme ai dettami normativi, sarà approvato dal Rup e poi dalla Giunta Comunale in brevissimo tempo, prima di ripresentarlo al Ministero per il definitivo rilascio del finanziamento.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.