Tolomeo
In Primo PianoPolitica

Capaccio Paestum, elezioni 2017: sancito il patto PD – PSI

L’obiettivo è quello di dare vita ad un progetto innovativo disegnato sulle reali esigenze dei cittadini.

Pd e Psi insieme per le prossime amministrative. E’ quanto emerge in una nota congiunta dei due circoli cittadino che annunciato di aver “avviato un dialogo costruttivo, confrontandosi su idee e proposte per definire un programma politico condiviso con cui proporsi alle prossime elezioni”

“L’obiettivo – spiegano i segretari Emanuele Sica e Pinello Castaldo – è quello di dare vita ad un progetto innovativo, disegnato sulle reali esigenze ed aspettative dei cittadini, un programma capace di rispondere concretamente alle problematiche del territorio, un programma che, in linea con lo scenario nazionale e regionale, ricollochi i partiti al centro del confronto politico, quali attori protagonisti, mettendo fine a quella lunga stagione di civismo che tanti danni ha prodotto nella nostra città”.

Il legame tra i due circoli e le attività avviate sul territorio, però, non sono una novità ma nascono “da un lavoro nato da lontano, avviato innanzitutto con la ricostruzione dei rispettivi partiti ed il loro radicamento sul territorio, rafforzato ed arricchito, nel caso del PD, anche dalla costituzione e la relativa attività di opposizione in Consiglio Comunale del Gruppo Consiliare. Un lavoro che grazie a questi fattori, ad un ricambio generazionale e all’attività costante di confronto e dialogo ha permesso un’analisi approfondita delle problematiche e le criticità del territorio, oltre che una disamina delle possibili soluzioni”.

“Riteniamo che siano maturi i tempi – concludono i due segretari – per avviare una nuova stagione politica ridisegnata su idee alternative e in netta discontinuità con quanto fatto, poco e male, negli ultimi anni. Un cambio di passo sostanziale che ci vedrà protagonisti per la rinascita del territorio, contro lobby e logiche di potere e contro i vari mestieranti della politica che hanno relegato la nostra città in una condizione di sottosviluppo. Un progetto politico che saprà parlare alle persone in quanto cittadini, prima che elettori. Un progetto politico capace di coniugare il desiderio di novità e concretezza con la necessità di risultati ed azioni tangibili. Un progetto innovativo che sia una reale opportunità e non solo una speranza per Capaccio/Paestum”.

Tags

Ti potrebbero interessare