Affare Fatto
AttualitàIn Primo Piano

Gaffe del sindaco: copia-incolla per il discorso d’insediamento

Il discorso di insediamento di Michele Di Candia riprende per larghi tratti quello dell’ex primo cittadino di Venaria Reale (Torino)

TEGGIANO. Il sindaco accusato da alcuni cittadini di ‘plagio’. Il suo discorso d’insediamento, pubblicato soltanto la scorsa settimana sull’albo pretorio, riprende per larghi tratti quello dell’ex primo cittadino di Venaria Reale, un centro di 34mila abitanti in provincia di Torino.

A segnalarlo Vitantonio Cobucci, già consigliere comunale del centro valdianese. Effettivamente, mettendo a confronto il discorso d’insediamento di Michele di Candia e dell’ex sindaco del centro piemontese Giuseppe Catania (entrambi pubblicati sui siti istituzionali) questi appaiono più che simile. Le differenze riscontrabili sono d’ordine temporale e geografico.

Ovviamente nel discorso del primo cittadino teggianese non viene riportato il programma del collega piemontese, questa parte è completamente eliminata per saltare direttamente alle conclusioni che, come la premessa, i saluti e il corpo del testo, coincidono quasi integralmente. Copia o straordinaria casualità? Non sembrano esserci dubbi sulla risposta, così come non ci sono dubbi su chi abbia scritto prima il discorso, considerato che Catania si è dimesso nel 2014 mentre Di Cangia è stato eletto soltanto la scorsa primavera. L’augurio dei suoi elettori è che il primo cittadino di Teggiano non vada incontro alla stessa sorte del suo ex collega che non è riuscito a portare a termine il mandato.

Clicca qui per leggere il discorso di Michele Di Candia
Clicca qui per leggere il discorso di Giuseppe Catania

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito