Serie D, per l'Agropoli la salvezza sfuma al 92' - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Serie D, per l’Agropoli la salvezza sfuma al 92′

agropoli-duetorri

Agropoli 1 – Due Torri 1

Serie D, per l’Agropoli la salvezza sfuma al 92′

Agropoli 1 – Due Torri 1

L’Agropoli sogna per 92′ la salvezza diretta, poi pareggia il Due Torri.

Avvio di gara noioso con le due squadre che controllano bene in difesa e nel primo quarto
d’ora non si vedono conclusioni a rete. Il primo tiro è di Giacobbe al 15′: il calciatore
biancorosso se ne va sul filo del fuorigioco e conclude dal limite dell’area, palla sulla
traversa. Al 22′ punizione dai trenta metri per l’Agropoli, testa di Manfrellotti e sfera di
poco sopra la traversa. Ancora la compagine di Santosuosso avanti al 24′ ma su un cross di
Capozzoli Manfrellotti cade in area ma per l’arbitro non c’è il rigore. Nella restante parte
di gara non accade nulla e il primo tempo finisce 0 a 0. Nella ripresa cambia subito il
risultato.

In avvio fallo su Manfrellotti in area, è rigore. Dal dischetto va lo stesso numero 9 che
sigla l’1 a 0. L’attaccante è galvanizzato dal gol e due minuti dopo conduce un’azione
personale e calcia dalla distanza ma la palla finisce alta. Al 4′ Bongermino atterrato in area
ma l’arbitro non da il secondo penalty. I delfini giocano un buon calcio e al 12′ vanno ancora
vicino al gol con Brengi che dai trenta metri manda il pallone oltre la traversa. Il Due Torri
si vede in avanti con Tricamo al 14′: da corner il difensore biancorosso calcia a rete
liberamente ma Polverino è ben piazzato e para. Al 25′ il Due Torri vicino al gol: palla
debole che Polverino non riesce a controllare e arriva a Palmeri che da pochi passi coglie
l’esterno della rete. L’Agropoli negli ultimi venti minuti di gara sembra alle corde, lo
capisce mister Santosuosso che inserisce il grande escluso Cardinale al posto di un
centrocampista, Brenci. Il Due Torri continua ad attaccare e Calafiore al 34′ colpisce l’esterno
della rete da pochi passi.Il forcing si concretizza allo scadere: a due minuti dal termine
Cicerello indovina una conclusione che si infila nell’angolino basso per l’1 a 1 finale.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Sport
ruscello
Al via il tracciamento delle acque sotterranee della “Bocca la Tronata” e del “Torrente Peglio”

gas_metano
Roccadaspide, affidati i lavori per la rete del metano

A Toys Orchestra
Gli agropolesi A Toys Orchestra al concerto del Primo Maggio con Nada

Chiudi