Maxi blitz nel salernitano: sequestrati botti illegali - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Maxi blitz nel salernitano: sequestrati botti illegali

botti_illegali

Quasi duemila fuochi illegali sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza.

Maxi blitz nel salernitano: sequestrati botti illegali

Quasi duemila fuochi illegali sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza.

NOCERA INFERIORE. Nell’ambito del piano di intensificazione dei controlli in materia di contrasto alla commercializzazione abusiva di materiali esplodenti, in vista delle prossime festività natalizie, i finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Nocera Inferiore hanno scoperto un deposito clandestino di manufatti esplodenti, tra i quali ben 154 comunemente denominati “cipolle”, connotati da intrinseca elevata potenzialità deflagrante o dirompente, specificatamente fabbricati e manipolati allo scopo di produrre effetti detonanti, indicati come esplosivi aventi insita la caratteristica della “micidialità”.
Il materiale esplodente, pronto per essere venduto illegalmente, è stato rinvenuto all’interno di una civile abitazione, in totale assenza di licenze, permessi e in spregio delle norme sulla sicurezza, costituendo un potenziale pericolo per l’incolumità pubblica.
All’interno dell’appartamento perquisito venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro 1.965 manufatti esplodenti pronti per la commercializzazione, dei quali, 154 di produzione artigianale, di elevatissima pericolosità, per il loro intrinseco potere esplosivo detonante che ne caratterizza il requisito della micidialità in rapporto anche al quantitativo, nonché 1.051 classificati dal Ministero dell’Interno come appartenenti alla II categoria della nuova normativa CEE e altri n. 760 classificati dal Ministero dell’Interno come appartenenti alla V categoria.
L’attenzione degli investigatori è ora concentrata sulla ricostruzione della filiera “abusiva” della produzione e commercializzazione dei manufatti ed in particolare di quelli artigianali.
Il responsabile, M.R. di anni 66, originario dell’hinterland napoletano, residente a Nocera Inferiore, è stato deferito a piede libero all’Autorità Giudiziaria per violazioni agli artt. 678 e 679 C.P. e delle norme del T.U.L.P.S.
L’attività di servizio, che si inquadra nell’ambito dei controlli predisposti dal Comando Provinciale Guardia di Finanza Salerno, costituisce testimonianza del costante presidio esercitato dal Corpo sul territorio a tutela dell’incolumità dei cittadini, significativamente e continuamente intensificato in un periodo in cui maggiore è il rischio di incidenti, in prossimità dei festeggiamenti di fine anno.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
pompieri
Auto in fiamme: paura per una donna

Agropoli_municipio_2
Agropoli: immobili confiscati ma mai sottratti alla criminalità: 5 condanne

pungitopo_vischio
Cilento, aspettando il Natale tra novene, presepi e zampogne: usanze e tradizioni

Chiudi