US Agropoli, dopo la sfortuna e le ingiustizie è tempo di recuperare - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

US Agropoli, dopo la sfortuna e le ingiustizie è tempo di recuperare

us agropoli
US Agropoli, dopo la sfortuna e le ingiustizie è tempo di recuperare

L’US Agropoli continua il suo momento sfortunato condito anche da clamorosi errori arbitrali che si protraggono dalla sfida di Marsala.

Momento sfortunato per l’Agropoli che non raccoglie nulla neanche dalla trasferta di Vibo Valentia, ancora una volta un gol in “zona Cesarini” beffa i delfini. Questa volta la beffa è doppia però perché la rete è arrivata su calcio di rigore assolutamente inventato da parte del direttore di gara. Strano, davvero. Soprattutto perché proprio la settimana scorsa fu la Vibonese a recriminare aspramente nei confronti della categoria con tanto di comunicato stampa sul sito ufficiale. I maligni penseranno che si è pareggiato il conto, una volta ciascuno insomma. Difficilmente quest’ultima potrà essere definita come la tesi giusta. Probabilmente si tratta semplicemente di inadeguatezza, di arbitri che non sono all’altezza della categoria. Come sempre d’altronde.

Non ci sta però Cerruti che ha deciso di fare la voce grossa, come del resto aveva fatto la Vibonese non meno di qualche giorno fa. Il patron si è definito “arrabbiato e deluso”, magari anche perché dopo i tanti sacrifici che i delfini stanno facendo per portare avanti un campionato che ad oggi, diciannove ottobre, non li ha mai visti giocare tra le mura amiche. Un campionato di due mesi fatto di trasferte e nonostante questo l’Agropoli è lì, a giocarsela, sicuramente con qualche punto in meno rispetto a quanto prodotto ma forse era addirittura preventivabile viste anche le circostanze.

La speranza è vedere finalmente i delfini scendere in campo al “Guariglia” domenica prossima per la sfida delicatissima contro la Frattese che occupa attualmente il secondo posto in classifica, un punto sotto la Cavese e due punti avanti il Siracusa, i nerostellati giocano il ruolo del terzo incomodo e puntano a mantenere il secondo posto anche dopo la trasferta cilentana (?). Manca ancora l’ufficialità per quanto riguarda il teatro della sfida, certo è che nel momento in cui i delfini debbano emigrare nuovamente lontano dalla propria casa potremmo iniziare seriamente a parlare di gap pesante e soprattutto rischioso in previsione della classifica.

Da domani infine la squadra tornerà a lavoro, sarà una settimana lunga anche perché subito dopo la Frattese ci sarà il recupero, mercoledì, contro il Rende. Due gare casalinghe che i tifosi sperano siano utili a ridare all’Agropoli quello che gli è stato scippato nelle ultime settimane.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Sport
polizia
Si rifugia in chiesa per scappare al suo aggressore: salvato dal parroco

omignano_pagliarole
Cilento: l’acqua della fontana è inquinata, scatta il divieto di berla

campo_terra
Calcio, Eccellenza: buio pesto in casa Valdiano

Chiudi