Regione: De Luca pronto a rivoluzionare la sanità - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Regione: De Luca pronto a rivoluzionare la sanità

La conferenza stampa del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, per la presentazione della sua candidatura alle primarie del PD per l'elezione a presidente della Ragione Campania, 24 novembre 2014. ANSA / CIRO FUSCO

Rivoluzione nella sanità dopo lo scandalo dell’Asl Napoli1. De Luca pronto a far fuori l’ex assessore Montemarano, da molti considerato l’artefice della chiusura dell’ospedale di Agropoli.

Regione: De Luca pronto a rivoluzionare la sanità

Rivoluzione nella sanità dopo lo scandalo dell’Asl Napoli1. De Luca pronto a far fuori l’ex assessore Montemarano, da molti considerato l’artefice della chiusura dell’ospedale di Agropoli.

PORTICI. Rivoluzione nell’ambito sanitario. E’ quanto promette il governatore Vincenzo De Luca che ora chiede la testa di Montemarano. Durante la festa regionale dei Verdi, a Portici, l’ex sindaco di Salerno dopo aver sospeso ad horas il commissario dell’Asl Napoli 2 Agnese Iovino, invoca le dimissioni del direttore generale dell’Arsan Angelo Montemarano, condannato dalla Corte dei Conti a pagare un risarcimento record all’Asl Napoli 1 (10 milioni su 30 complessivi), di cui è stato manager, per lo scandalo dei doppi pagamenti. «Le responsabilità accertate sono gravissime – tuona il presidente della Regione – ho dato mandato agli uffici di verificarne le conseguenze in relazione all’attuale posizione ricoperta dal direttore generale dell’Agenzia regionale della sanità. Ragioni elementari di correttezza impongono già da oggi le immediate dimissioni del dirigente in questione».

La replica di Montemarano tramite Il Mattino è altrettanto dura: «Non accetto lezioni di legalità da chicchessia, tantomeno da chi appare notoriamente così elastico quando si parla di giustizia ordinaria o contabile che sia. Sono certo delle mie ragioni e ribadisco di essere stato io stesso a denunciare questa assurda vicenda appena ne sono venuto a conoscenza ben dieci anni fa. Vorrei infine ricordare a tutti – aggiunge – che all’Arsan sono stato chiamato tramite selezione pubblica per i miei titoli e le mie capacità. Oggi svolgo un ruolo tecnico e non sono per nulla interessato a prestarmi alle solite volgari strumentalizzazioni della politica politicante».

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
lentiscosa_giochi8
Camerota: scoppia la polemica sul nuovo parco giochi di Lentiscosa

campo_terra
Calcio, Eccellenza: il Valdiano sprofonda col Montesarchio

chiusura_santuario2015_7
Fotonotizia: chiuso il Santuario del Monte Gelbison

Chiudi