Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Casal Velino, fondi non versati: atto di pignoramento nei confronti della Regione

Somme non versate, Comune agisce in giudizio

CASAL VELINO. Il Comune contro la Regione per dei crediti non onorati. Accade a Casal Velino dove la giunta comunale ha autorizzato il sindaco, Silvia Pisapia, alla costituzione dell’Ente in giudizio innanzi al Tribunale di Napoli per proporre atto di pignoramento nei confronti della Regione. L’obiettivo è quello di recuperare somme pari a quasi 78mila euro.

Si tratta di fondi del 2014 dovuti da Palazzo Santa Lucia al Comune cilentano per un finanziamento del 2014 relativo ad interventi di realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile a servizio degli edifici di pubblica utilità ed interventi di efficientamento energetico.

Nonostante i solleciti i fondi non sono arrivati, per questo il Comune di Casal Velino ha ora deciso di procedere con la costituzione in giudizio per provvedere al pignoramento dei beni dell’Ente regionale. L’incarico è stato affidato all’avvocato Pietro Botti.

Non è la prima volta che il Comune è costretto ad agire in giudizio contro la Regione. Nel 2016 quest’ultima fu chiamata in giudizio per il mancato versamento dei fondi relativi alla realizzazione di un parcheggio in via Napoli, nella frazione Acquavella.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito