Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ferragosto, giornata della memoria: Sapri ricorda i caduti nei bombardamenti del ’43

Oltre cento morti tra civili e militari

Il 15 agosto per Sapri non è soltanto il giorno clou dell’estate, ma soprattutto la giornata del ricordo. E’ legata a questa data, infatti, una pagina triste della cittadina del Golfo di Policastro: il 15 agosto del 1943 Sapri, così come anche Maratea, veniva colpita da un bombardamento che seminò morte e distruzione.

Per un mese i sapresi vissero nella paura: dopo il primo colpo sferrato da un ricognitore inglese ai danni di un convoglio fermo sulla stazione di Sapri e contente carburante, proseguirono incursioni e bombardamenti da parte degli alleati che continuavano ad accanirsi sulla stazione saprese convinti di colpire il nemico.

A Sapri si registrarono 83 morti civili, 58 militari (di cui 5 tedeschi), feriti e dispersi. A distanza di 75 anni, si continua a ricordare quella data. Anche questa mattina una solenne cerimonia alla quale hanno preso parte rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni e singoli cittadini.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito