Tolomeo
AttualitàCilento

Castelnuovo Cilento, una piazza dedicata a Luigi Lucibello

"L'esempio in vita di Gino sia esempio per tutti"

CASTELNUOVO CILENTO. La piazza della località Vallo Scalo intitolata a Luigi Lucibello.

E’ quanto ha deciso l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Eros Lamaida. “Desideriamo dedicare la piazza di Vallo Scalo a Luigi Lucibello, detto Gino, già consigliere comunale e gentiluomo della nostra comunità di Castelnuovo Cilento, perché fulcro e bussola civile di Vallo Scalo – fanno sapere da palazzo di città – perché ha rappresentato, ha incarnato in vita, valori che spesso ai tempi nostri vengono trascurati. Valori come solidarietà, serietà, dignità, gentilezza e generosità e, pertanto, riteniamo giusto e necessario dare loro il giusto e sacrosanto rilievo”.

Secondo l’amministrazione comunale “l’esempio in vita di Gino” deve diventare esempio e testimonianza per tutti, soprattutto per i giovani che non hanno avuto la possibilità di conoscerlo. “La generosità di Gino, l ‘essere sempre presente per tutti e in ogni occasione, la sua bellezza, la sua leggerezza pesante, mai banale, mai sinonimo di superficialità, sono stati e sono un balsamo curativo per la nostra comunità nei momenti difficili – si legge nelle motivazioni dell’intitolazione – La sua leggerezza è quella leggerezza speciale sinonimo di saggezza e di amore che rende la nostra vita migliore. Noi l ‘abbiamo capito e ora desideriamo ricordarlo a chiare lettere e concretamente”.

Insomma, dedicare la piazza a Luigi Lucibello vuol dire, in un tempo di “appiattimento sul presente e di irresponsabilità”, invitare tutti ad “un maggiore impegno civile, ad avere compassione, ad intendere al meglio il valore della solidarietà, dell’accoglienza, del prendersi cura, de farsi carico del prossimo, nel segno del sorriso gentile e delicato di Gino”.

Tags

15 commenti

  1. Nulla contro la persona e la memoria di una persona riapettabilissima come il Sig. Lucibello, ma una domanda…quindi dovremmo dedicare una via o una piazza a tutti noi comuni cittadini??? Quando ero piccolo io si dedicavano piazze e vie a coloro che si erano distinti in ambiti particolari, tipo scenziati, medici illustri, martiri, papi….sinceramente trovo alquanto fuori luogo una simile cosa!!

    1. Mai sentito parlare di piccolo “eroe borghese”? Prendo a prestito una formula utlizzata come titolo per un grande libro (c’è anche il film). Il senso di questa operazione, che il sindaco porta avanti, è quello di dare un riconoscimento a quelle persone che per la comunità hanno fatto tanto, nel loro piccolo, accompagnando le persone anziane alla posta, facendo per loro pratiche di invalidità, accompagnandole con la macchina a Vallo e a Salerno, ad esempio. Non si parla solo di parenti, ovviamente, ma di comunità nel senso più ampio del termine. Oggi ci sono persone che vivono chiuse in casa, senza la compagnia di parenti lontani, senza il sostegno pratico per svolgere anche i compiti più semplici. A questo è dovuto il riconoscimento di una piazza, a una persona che “si è distinta in campi particolari” di assistenza e sostegno, come tu dici, all’interno della propria comunità. Non è difficile da capire se si superano inutili e strumentali polemiche pseudopolitiche.

  2. Grande eros !sempre in prima linea !non sono una cittadina di castel nuovo! Ma ammiro molto l’iniziativa! E poi il.primo cittadino insieme all’amministrazione hanno voce in capitolo!!e non stiamo sempre a polemizzare!

  3. Sempre a polemizzare ma il primo cittadino e libero di decidere? Perché mettergli il bastone fra le ruote??l

  4. E se il sindaco ha deciso di dedicare una piazza a questo signore sarà libero di decidere? O deve chiedere il permesso a qualcuno?

    1. Ma di cosa statr PARLANDO??? Ma è un sondaco mica un dittatore o monarca che cavolo vuol dire che è libero do decidere ??? Cmq di politica nn ne caposco molto ma mo sa tanto di cercare di avvicinarsi la famiglia lucibello a 10 mesi dalle elezioni ….mio dio che schifo io tutta questa meraviglia nn la vedo!!! ah p.s. se nn siete di castelnuovo vi consiglio di trasferirvi qui ed avere voi un sindaco così visto che ve piace tanto!!!!!! IL NOSTRO PAESE VUOLE COSE COSTRUTTIVE E NON EMERITE CAZZATE COME LA PANCHINA ROSSA O SE A QUALCUNO PRUDE UN DOMANI SE METTE AD INTITOLA PIAZZE E VIE A COMUNI CITTADINI !!!! IL POPOLO TENE FAME COME SI DISSE IN FRANCIA E QUA’ PENSIAMO A CAZZEGGIARE E FARE I MARTIRI PII!!!

      1. Sarebbe bello se il popolo ogni tanto avesse fame di solidarietà, benevolenza e cultura. Fidati, lo aiuterebbe anche a mangiare

  5. Ogno volta che leggo parole del sindaco sembra quasi un omelia di un discreto prete!!!! Ma quanto si diventa ridicoli pur di portare all’eccentrico cose che nn sono nella nostra natura? Tipo quest usare termini pii ogni volta che sta in pubblicp costruendo attorno a se un aurea di santificazione….credetemi in privato è ben altro

    1. E’ facile sparare a zero sulle persone senza metterci la faccia(firma)e se c’e’ una conoscenza anche privata e’ ancora piu’ da codardi le persone intelligenti fanno critiche costruttive

  6. Leggo gli ultimi due commenti e rimangono sbalordita non si capisce una sola parola (senza offendere )ma è un pugno allo stomaco leggere sti commenti pieni di errori di ortografia!!

  7. In effetti no….pensavamo di migliorare ed invece stiamo tornando indietro….ma anni luce proprio! SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO!!!! AH TORNASSE INDIETRO DI 10 ANNI….ME TAGLIAVO I MANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare