Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Laurito: Comune al lavoro per creare opportunità occupazionali per i giovani

Ieri primo incontro per la gestione di Casa Natura

LAURITO. Valorizzare il territorio, promuovere il turismo, creare opportunità per i giovani. Obiettivi che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Speranza, prova a raggiungere puntando fortemente sul rilancio di Casa Natura, una struttura che sorge ai piedi del monte Fulgenti, meta privilegiata per chi ama la natura e le attività all’area aperta.

In particolare l’Ente vuole affidarne la gestione a dei giovani del territorio, affiancati ad un operatore economico che sia specializzato nel settore turistico, affinché possa formare in maniera attenta e precisa il personale, affiancandolo nelle fasi di costituzione ed avviamento del progetto.

Ieri si è tenuto un primo incontro al quale ha preso parte anche Michelangelo Lurgi, presidente di Rete destinazione Sud, l’organizzazione che ha come scopo quello di promuovere in modo omogeneo sul territorio luoghi, aziende e prodotti.

Anche al Sud, nel Cilento, a Laurito, è possibile avere opportunità occupazionali. Ci vuole solo convinzione

«Siamo molto soddisfatti della presenza di tante persone, sia di quelle che hanno già deciso, sia di quelle che decideranno di partecipare a questa sfida», ha spiegato il primo cittadino Vincenzo Speranza. «Deve essere chiaro che stiamo costruendo una opportunità occupazionale non solo per chi partecipa dal primo momento, ma anche per chi vorrà aderire dopo – ha aggiunto – Penso a chi è fuori ed immagina di ritornare a Laurito. Deve essere chiaro che anche al Sud, nel Cilento, a Laurito è possibile. Ci vuole solo convinzione».

Il prossimo incontro, fissato con chi vuol far parte della futura cooperativa, si terrà il 28 maggio.

”Casa Natura” sorge nella valle del Mingardo poco distante da centri di richiamo turistico come Camerota, Palinuro e Scario. E’ il luogo ideale per coloro che amano trascorrere vacanze immersi nella natura tra gli odori delle piante autoctone, nella suggestiva cornice dei vasti boschi di castagno, in un’area dove è possibile visitare anche antichi mulini e abitazioni rurali.
Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito