Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Psr Campania, a Teggiano incontro con la senatrice Saggese

Psr Campania, a Teggiano incontro con la senatrice Saggese

Appuntamento domani pomeriggio

Psr Campania, a Teggiano incontro con la senatrice Saggese

Appuntamento domani pomeriggio

«Bandi del PSR Campania 2014-2010 che tengano conto sempre di più delle esigenze dei territori e un filo diretto con Bruxelles per la revisione della Pac, la politica agricola comunitaria: è da questo doppio binario che bisogna ripartire per raccogliere, nel prossimo triennio, importanti risultati». A dirlo è la senatrice del Pd Angelica Saggese. La quale, in qualità di membro della Commissione Agricoltura del Senato, domani pomeriggio, venerdì 10 febbraio, ne parlerà nell’ambito dell’incontro “Le misure del PSR Campania a sostegno delle imprese agricole: quale strategia per le aree interne?”. La tavola rotonda si terrà alle 18.30 presso il Centro parrocchiale Pier Giorgio Frassati di Teggiano.

«È in corso una fase di modifica dei bandi alla luce di un importante momento di ascolto che si è voluto attivare in Regione Campania – spiega Saggese – In seguito alla sperimentazione di quest’ultimo anno, si è ravvisata la necessità di apportare delle modifiche al PSR, in modo tale che i bandi recepissero di più le istanze delle aree interne modellandosi in base alle esigenze dei territori».

Ma non soltanto. Il discorso si inserisce in un contesto più ampio, che lega con un filo rosso il Vallo di Diano e la Campania tutta a Bruxelles: «L’altro ieri, in seno alle Commissioni Agricoltura riunite di Camera e Senato, c’è stata l’audizione di Paolo De Castro, primo vice presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento Europeo, nonché relatore comunitario della revisione della politica agricola comune – continua Saggese – Agli inizi di febbraio, infatti, la Commissione europea ha avviato una revisione pubblica della Pac. Tutto questo ci permette di guardare con fiducia e ottimismo al prossimo triennio del PSR Campania 2014-2020. Oltre a raccogliere i frutti degli ultimi tre anni, possiamo e dobbiamo accelerare proprio alla luce delle correzioni che stiamo apportando».

Commenti

Altri contenuti

Top