Tolomeo
AttualitàIn Primo Piano

“AttraversoPaesi… un mare di bellezze”, al via la performance dell’artista Alfonso Mangone

Prevista la realizzazione di opere pittoriche in estemporanea.

L’Associazione culturale e di volontariato AltavillaViva, con il patrocinio dell’ente Comune di Altavilla Silentina, presenta la manifestazione “AttraversoPaesi… un mare di bellezze”, performance del maestro ed artista Alfonso Mangone, con realizzazione di opere pittoriche in estemporanea. L’evento si svolgerà da domenica 7 a domenica 21 agosto lungo Via Roma di Altavilla Silentina.
Scopo è quello di valorizzare il territorio e le eccellenze artistiche locali, quali l’operato del maestro e artista Alfonso Mangone. Nasce con l’intento di avvicinare i giovani all’arte pittorica, coinvolgendoli attivamente e dando loro la possibilità di esprimersi. La manifestazione infatti è aperta a tutti, ciascuno potrà dare libero sfogo al proprio estro grazie a tele vergini messe a disposizione dall’Artista. Partendo dalle pennellate improvvisate di chiunque voglia prendere parte all’iniziativa, il maestro Mangone realizzerà delle visioni pittoriche da togliere il fiato. Il tutto dinanzi agli occhi dei presenti che potranno così ammirare dal vivo il suo operato. All’arte pittorica, si affiancherà la musica, che avrà un ruolo significativo nell’arco di tutta la durata dell’evento, dando vita ad un contesto sinergico e culturalmente dinamico.
L’arte dunque scende in strada, si avvicina e parla il linguaggio dei giovani, si libera dai confini, talvolta asfittici, delle gallerie e dei musei. L’arte diventa fruibile a tutti: è comunicazione immediata e trasversale. Le istallazioni pittoriche del maestro Mangone allestiranno una galleria d’arte a cielo aperto, a cui farà da corona un affascinante e suggestivo panorama che dalle colline Altavillesi si estende sino giù al mare pestano e da cui si potrà ammirare la maestosità ed imponenza dell’Isola di Capri da un lato e dei Monti Alburni dall’altro. Nelle serate di domenica 7, 14 e 21 agosto sono previsti intrattenimenti musicali come coadiuvante sinestetico dell’estro creativo di Mangone. Il 7 agosto, a partire dalle ore 11:00, vi sarà il gruppo rock composto da Pasquale Caramante, Davide Tesauro e Francesco Bavoso, proseguendo poi con musica e canti popolari tipici di questo territorio nella serata del 14, sino a giungere alla serata del 21 con il gruppo rock Uranos. Diversificati i generi così come diversificata sarà la pittura del Maestro Mangone che in base alle vibrazioni di un sound sempre nuovo, darà piena libertà alle sue pennellate.
Fernando Alfonso Mangone nasce nel 1958 ad Altavilla Silentina.
Frequenta il liceo artistico della sua città e in seguito, rivelando immediatamente una precoce propensione al nomadismo, frequenta le Accademie di Belle Arti prima di Napoli, poi di Catanzaro per poi concludere gli studi a Firenze. Nel decennio che va dal 1978 al 1989 coltiva il suo impegno artistico tra Firenze e Roma istaurando rapporti di collaborazione con numerosi intellettuali, artisti, critici d’arte e galleristi italiani e stranieri. Nel 1989 si trasferisce in Olanda dove l’artista vive una fase di frenetica attività creativa ed espositiva. Degni di nota i lavori che gli vengono commissionati da “Stad-Kunst”, “Greenpeace”, Amnesty International”. Degna di nota, fra le altre, è la serie di mostre realizzate presso
l’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam, fra il 1992 e il 1993, a cura di Aldo Braibanti e Barbara Tosi. Nel periodo olandese realizza anche numerosi murales in spazi pubblici e privati come metropolitane, teatri, discoteche, parchi. Nel 1995 si trasferisce a Berlino Questi anni di randagismo e di vita sregolata, ma ricca di ricerca e sperimentazione, finiscono con il ritorno alle radici mediterranee. Il rientro in Italia segna l’inizio di un nuovo percorso artistico che vede come soggetto delle sue opere le CITTA’. Le città raffigurate sono quelle dove lui ha vissuto o che ha semplicemente attraversato, accese dai colori vivaci della sua pennellata libera. Egli dipinge emozioni, non illustra. In questo periodo (1997-2000) Mangone avvia un’intensa collaborazione con la multinazionale Heineken-Italia realizzando una serie limitata di bicchieri per la Stella Artois raffiguranti scorci di Bruxelles e di altre città del Belgio ed una collezione di quadri ad olio e in tecnica mista inseriti nei locali “Heineken Green Stage”. In anni più recenti Ferdinando Alfonso Mangone approfondisce il suo percorso di ricerca pittorica realizzando svariate mostre personali e collettive a: Milano, Venezia, Paestum, Salerno, Positano, Groningen, Roma, Torino e Napoli. Dalla sua propensione pittorica che vede le Città, da lui vissute, come protagoniste indiscusse delle sue tele, passa a focalizzare il suo estro sulle campagne e le realtà contadine: sui PAESI! Partendo proprio da questa mostra a cielo aperto che terrà appunto nel suo Paese natio, Altavilla Silentina, passando poi per Paestum, Velia e i tanti incantevoli paesini del Cilento, Vallo di Diano e Piana del Sele.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito