Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Giudice sportivo, cambiano tre risultati. Stop e multe per minacce agli arbitri

Giudice sportivo, cambiano tre risultati. Stop e multe per minacce agli arbitri

Le decisioni del giudice sportivo dopo le gare dei campionati regionali disputate domenica.

Le decisioni del giudice sportivo dopo le gare dei campionati regionali disputate domenica.

Campionati di Eccellenza e Promozione si chiudono senza squalifiche. Dovranno scontare un turno di stop, ma nella prossima stagione, De Falco e De Simone della Calpazio. Nessuna defezione nelle squadre impegnate nei play off e nei play out. In Prima Categoria, invece, fermi un turno Bha (Padula), Capodanno (Palomonte), Montuori (Marina di Camerota), Luongo (Herajon), Salvitelli (Polla), Barca e Bianco (Sapri).

Il Cicerale si vede respinto il ricorso contro il Real Contursi, presentato per la presunta irregolarità di alcuni tesserati ma vince a tavolino (3 a 0) contro l’Herajon. Non cambia la classifica considerato che i cilentani all’andata avevano vinto 4 a 1. Verdetti del giudice sportivo anche in Seconda Categoria. vittorie a tavolino per il Magorno (contro il Postiglione) e il Novi Velia (contro il Capitello). Multa di 30 euro al Capitello per minacce all’arbitro. Squalifica per Biagio Monzo dell’Elea Velia per cinque gare poiché “Rivolgeva all’arbitro frasi ingiuriose e minacciose. Alla fine della gara, colpiva con pugni più volte la porta dello
spogliatoio dell’arbitro”. Stop fino al 17 maggio per Castiello, massaggiatore dell’Acquavella e fino al 24 aprile per Angelicchio, dirigente della Gregoriana
Tra i calciatori stop di due turni per Bertolini (Acquavella), De Curtis (Cafasso). Una giornata a Morinelli (Acquavella).

Correlati

Popolari

Top