Impianto raccolta rifiuti a Roccagloriosa: ok del Tar

ROCCAGLORIOSA. Ricorso infondato, via libera al centro di raccolta di rifiuti speciali non pericolosi. E’ quanto ha stabilito il Tar della Campania, chiamato a decidere sul parere favorevole espresso dalla Regione in merito alla realizzazione dell’impianto. Era stata un’impresa locale a presentare istanza per aprire un impianto.

Impianto raccolta rifiuti, la posizione del Comune

Il Comune, però, si era sempre opposto, esprimendo parere negativo alla realizzazione dell’impianto in via del Mare. Quest’ultimo dovrebbe servire al recupero e messa in riserva di rifiuti speciali ma non pericolosi.

Le contestazioni dell’Ente

Secondo l’Ente, però, la proposta di un impianto raccolta rifiuti non sarebbe in linea con le previsioni urbanistiche. Inoltre a poca distanza sono presenti diverse abitazioni ed è esposta a venti che “spingerebbero ulteriormente le polveri anche verso il centro abitato”. Anche durante la conferenza dei servizi il Comune di Roccagloriosa ha espresso parere negativo; diversamente gli uffici del settore Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali della Regione.

La decisione del Tar

I giudici del Tar, però, hanno respinto il ricorso del centro cilentano che ora potrà rivolgersi al Consiglio di Stato per evitare la realizzazione dell’impianto di raccolta rifiuti

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.