AttualitàCilento

Scogliere di Agnone: un progetto da 4,5 milioni

Comune punta a fondi regionali

Un importante progetto per il rifacimento delle scogliere di Agnone Cilento, poste a difesa della costa. Ad approvarlo la giunta comunale di Montecorice pronta ad avviare gli interventi.
Questi risultano necessari perché la barriera esistente è ormai danneggiata e occorre tutelare la fascia costiera che risente del fenomeno dell’erosione. Ciò determina non solo problemi al comparto turistico per la riduzione delle spiagge, ma anche un pericolo per le infrastrutture considerato che con le mareggiate spesso si determinano problemi.

Scogliere di Agnone, il progetto

Il progetto per il rifacimento delle scogliere di Agnone ha un costo di poco superiore ai 4,5milioni di euro.
“La progettazione è stata realizzata con la consulenza specialistica dell’Università degli studi di Napoli “Federico II” e prevede, tra le altre cose, l’utilizzo per la mantellata, di massi naturali di IV categoria in sostituzione dei precedenti che erano di III categoria”, ha spiegato il sindaco Pierpaolo Piccirilli.

Comune punta a fondi regionali

“Già nella giornata di domani invieremo il progetto all’attenzione della Giunta Regionale per il definitivo, urgente e necessario finanziamento”, ha concluso il primo cittadino.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!