Comprooro
CronacaIn Primo PianoVallo di Diano

Montesano: carenze igieniche in un caseificio, scatta il sequestro

Carabinieri sequestrano oltre 400 chili di prodotti lattiero caseari, latte e prodotti in via di consegna

MONTESANO SULLA MARCELLANA. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano sulla Marcellana, nell’ambito di specifiche attività di controllo volte al contrasto delle pratiche illecite nel settore agroalimentare e gestione del ciclo dei rifiuti hanno verificato i requisiti di un’azienda lattiero-casearia nel comune di Montesano S.M.

Il controllo condotto dai militari con l’ausilio di personale dell’ASL e dell’Ispettorato Centrale Repressioni Frodi di Salerno, ha fatto emergere la circostanza che il caseificio,  destinatario di un provvedimento di chiusura emesso dall’ASL nel 2017 per carenze igienico-sanitarie, non aveva ottemperato al provvedimento e si presentava infatti in carenza di adeguamento alle prescrizioni ed in violazione delle norme igienico-sanitarie.

I militari hanno inoltre accertato che i rifiuti prodotti dall’attività venivano sversati su di un suolo adiacente su cui hanno anche trovato vasche esterne di raccolta.

All’esito dei controlli hanno posto sotto sequestro penale i macchinari e l’intera struttura adibita ad opificio per la produzione di latticini, nonché le vasche esterne di raccolta dei reflui ed il fondo adiacente. Sequestrati inoltre circa 450 kg di prodotti lattiero-caseari e 17 quintali di latte, prodotti presso la struttura ed in pessimo stato di conservazione, e circa 40 kg di prodotti finiti in via di consegna ed altri 20 kg tempestivamente ritirati dal mercato.

Le evidenze investigative rilevate dai militari sono state condivise dall’Autorità Giudiziaria che ha tempestivamente convalidato il sequestro.

Denunciate a piede libero due persone responsabili a vario titolo dell’attività illecita per carenze igienico-sanitarie e di smaltimento di rifiuti.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it