Comprooro
AttualitàCilento

Un vino del Cilento nella top100 dei vini italiani

Il riconoscimento dalla prestigiosa classifica Wine Advocate

 Un grande riconoscimento internazionale ha caratterizzato il Cilento e la Campania intera: il vino “Pian di Stio” dell’Azienda Agricola San Salvatore 1988 è stato inserito tra i 100 top vini d’Italia nella classifica Wine Advocate.
Wine Advocate è la rivista di Robert Parker, il re della critica enoica mondiale, che ha rivoluzionato con i suoi punteggi la storia del vino, diventando il naso più influente al mondo. Il vino a cui si riferisce la rivista è un Fiano IGP coltivato a Stio, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, a più di 500 metri sul livello del mare e nel più puro rispetto ambientale.

San Salvatore 1988 è nata come una realtà completamente ad impatto zero che fa del green e del biologico il suo punto di forza. L’azienda è relativamente giovane nel mondo del vino eppure si è fatta strada a livello internazionale anche facendo del territorio di origine, il Cilento, un punto di forza nel racconto della storia di marca. Core value di San Salvatore 1988 è il principio di sostenibilità inteso come responsabilità nei confronti dell’area geografica in cui opera oltre che valorizzazione e recupero delle antiche produzioni locali. Così ad oggi San Salvatore produce in totale autonomia una quantitatà di energia verde fin anche superiore al il dispendio energetico dei suoi fornitori.

“Siamo molto orgogliosi di questo grande riconoscimento, frutto di un importante lavoro di squadra. Fin dalla nascita dell’azienda ho voluto che il mio team fosse composto da giovani del territorio o da ragazzi che si erano formati lontano da casa e che avevano voglia di tornare – ha detto il proprietario Giuseppe PaganoCosì oggi in azienda l’età media è 35 anni e la voglia di crescere e puntare all’eccellenza è grandissima. Credo poi fortemente che i prodotti del Cilento possano essere i migliori ambasciatori del territorio stesso, tanto da generare un interesse per questa terra che si traduce poi in importanti flussi di turismo enogastronomico”.

Soddisfazione anche da parte del Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Tommaso Pellegrino, che all’Azienda ha conferito il marchio del Parco: “Questi sono i risultati che ci rendono orgogliosi, la menzione del Pian di Stio tra i 100 top vini d’Italia secondo Wine Advocate ci fa comprendere che stiamo andando nella giusta direzione. La lungimiranza della famiglia Pagano ha ancora una volta dimostrato che il lavoro, la passione e l’attaccamento alla propria terra pagano sempre con risultati eccellenti. Complimenti all’azienda San Salvatore 1988 che ancora una volta porta in alto il nome del Cilento e del Parco”.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it