Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli: ancora rifiuti in strada, le accuse della Lega

"Il comune aumenta le tasse ma non diminuisce il fetore della spazzatura abbandonata irresponsabilmente in strada"

Ancora emergenza rifiuti ad Agropoli. L’ennesima denuncia arriva da Ignazio Ardizio, coordinatore della Lega sul territorio. L’avvocato agropolese ha voluto segnalare la situazione di degrado che si registra in diversi angoli della città dove, anche durante il week end, era presente dell’immondizia abbandonata. I problemi maggiori in località Moio; l’area prossima alla Chiesa di Sant’Antonio nei giorni scorsi risultava piena di spazzatura.

“Ormai da giorni il luogo e divenuto una mini discarica a cielo aperto. Forte la rabbia dei cittadini che si sentono abbandonati dall’amministrazione cittadina”, denuncia l’avvocato Ardizio. Ma i problemi non sono limitati alla contrada Moio. “Un fenomeno, questo descritto, che interessa sempre più spesso anche anche il centro della cittadina agropolese, come in via San Francesco, a pochi metri dal porto e dalla movida del weekend”, accusa il coordinatore della Lega che poi chiosa: “Il comune aumenta le tasse ma non diminuisce il fetore della spazzatura abbandonata irresponsabilmente in strada”.

Purtroppo da inizio aprile, con l’entrata in vigore del nuovo calendario per la raccolta differenziata, si stanno registrando disagi in città. Il Comune nei giorni scorsi ha attivato anche dei punti informativi per sensibilizzare la cittadinanza (leggi qui) ma il problema rifiuti resta.

Tags

3 commenti

  1. La colpa è di chi in tutti gli anni passati ha sempre e comunque fatto pulire il paese ben sapendo che la differenziata, così facendo, non l’avrebbe fatta quasi nessuno, in barba a chi la differenziata la faceva per davvero. Praticamente oggi è come si cominciasse dall’inizio e così si buttando via anni dall’avvio della raccolta cominciata negli anni 2000.

  2. È la gente che fa schifo… evidentemente fino a questo momento differenziavano per modo di dire nei sacchi neri… ora alla resa dei conti su vedono i risultati che non differenziano e buttano dove gli viene più comodo… multe… multe…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito