Tolomeo
AttualitàIn Primo Piano

“Perché restare nel Cilento”, se ne parla a Palazzo Vinciprova

L’appuntamento è in programma venerdì

“Perché restare nel Cilento” è il tema che l’Associazione Mare Mythos e il periodico Cronache Cilentane propongono all’attenzione di tutti in un incontro previsto a Pioppi, nel Palazzo Vinciprova, venerdì 9 giugno alle ore 18.

La riflessione intende coinvolge la classe politica, la società e anche la chiesa. L’idea – afferma il giornalista Dino Baldi, che farà da moderatore della serata , è venuta dopo una nostra intervista a Sua eccellenza Giuseppe Casale, Arcivescovo Emerito e già Pastore della Diocesi di Vallo, che ha evidenziato la mancanza di dialogo con i giovani.” Non vedo più – sostiene Casale- il movimento che si era creato a Vallo della Lucania dopo l’istituzione del Centro Incontro e Dialogo. Non ci sono più gli incontri, non ci sono più i dialoghi e non c’è più neanche il Centro”.

In effetti l’anziano Presule propone anche una sua ricetta. “ Si pone con urgenza il problema della formazione dei giovani nel campo sociale, politico, imprenditoriale. La chiesa degli anni passati ha tentato il dialogo con i giovani, oggi regna il silenzio, bisogna discutere con i giovani, occorro dei punti di incontro“. Ecco quindi il Convegno di Pioppi che intende anche affrontare problemi e prospettive del futuro.

A portare un contributo alle speranze dei giovani ci saranno Operatori del Territorio e personalità che operano in vari settori: il senatore Alfonso Andria, consigliere del Parco Archeologico di Paestum; il dottor Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano; il prof. Marcello d’Amato, docente all’Università di Salerno, Dipartimento Scienze Economiche; Stefano Pisani, Sindaco di Pollica, il dottor Giuseppe Scarano, Presidente dell’Associazione Mare Muthos e Sua Eccellenza Giuseppe Casale.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito