Migranti: Piaggine aderisce al progetto SPRAR

”E’ un atto necessario per scongiurare arrivi non controllati”

PIAGGINE. Con Delibera di Giunta n.17, del 14.2.2017, il Comune di Piaggine ha aderito al progetto SPRAR per il triennio 2017-18-19.

”La delibera” – spiega il sindaco Vairo – ” è un atto necessario per scongiurare arrivi non controllati sul territorio del Comune di Piaggine e stabilizzare gli ospiti già presenti presso il centro Piaggine Accoglie. Si precisa, infatti, che lo SPRAR (che è un progetto di “seconda accoglienza”) va a sostituire e non ad affiancare il centro accoglienza, denominato CAS, già presente a Piaggine (che è un centro di “prima accoglienza”). D’altro canto, la Prefettura è stata sempre chiara nel comunicare ai Sindaci che, laddove sono già presenti gli SPRAR, non verranno aperti altri centri di accoglienza.”

Infatti sono numerosi i Comuni che i questi giorni stanno presentando progetti SPRAR onde evitare di subire decisioni dell’alto non concordate con i Sindaci del Territorio. Il progetto SPRAR, inoltre, ha anche un altro vantaggio: consente di accedere a contributi ulteriori per progettare attività di integrazione e consente di accedere al contributo, previsto dal Governo Renzi, di euro 500 a migrante che il Comune può destinare ad attività sociale a favore dei propri cittadini.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.