Hotel Royal Paestum
Costabile Spinelli candidato al Senato
Costabile Spinelli candidato al Senato
Attualità

Mega Progetto di Ripascimento della costa: no del Comune di Capaccio Paestum

Mega Progetto di Ripascimento della costa: no del Comune di Capaccio Paestum

Il comune ha chiesto parere al geologo Franco Ortolani. Il suo parere ha determinato il no del comune al progetto di ripascimento

Il comune ha chiesto parere al geologo Franco Ortolani. Il suo parere ha determinato il no del comune al progetto di ripascimento

La Giunta Comunale ha espresso il suo totale dissenso alla Provincia di Salerno sul Grande Progetto di Ripascimento del litorale a sud di Salerno. Per verificare la validità della maxi opera da 70 milioni proposta dalla Provincia di Salerno e per evidenziarne possibili criticità e problemi, l’Amministrazione Comunale aveva, nei mesi scorsi, dato incarico formale al professor Franco Ortolani, ordinario di Geologia dal 1980 al 2013 presso l’Università Federico II di Napoli. Lo studio dell’illustre geologo e le sue considerazioni finali suggeriscono di non realizzare i pennelli previsti ritenendo la non validità del progetto. Un secco no, dunque, formalizzato con apposita delibera dalla Giunta Comunale retta dal Sindaco, Italo Voza, alla maxi opera da 70 milioni di euro, che prevede la costruzione di 42 barriere artificiali lungo la costa tra Pontecagnano e Capaccio Paestum, dal fiume Sele al torrente Solofrone. Il professor Ortolani consiglia, in alternativa, una seria e approfondita azione di monitoraggio della costa, con la modifica del progetto. L’Amministrazione Comunale ha provveduto, oltre alla formalizzazione del netto dissenso all’opera, contestualmente anche ad inviare alla Provincia di Salerno lo studio commissionato al professor Ortolani. “Abbiamo responsabilmente – dichiarano il Sindaco Italo Voza e il delegato alla Fascia Costiera consigliere Maurizio Paolillo – atteso le considerazioni scientifiche del luminare di geologia, incaricato appositamente nei mesi scorsi, prima di prendere una decisione definitiva di dissenso all’opera, suggerendo formalmente ipotesi progettuali alternative da inviare alla Provincia di Salerno auspicando un cambio di rotta come indicato da Ortolani”.

Correlati

Popolari

Top